Stampa Stampa
122

OPERAZIONE “ORTHRUS”, IN 23 SCELGONO IL RITO ABBREVIATO


Per loro il processo inizierà il 25 novembre. Indagine riguarda la cosca Iozzo – Chiefari operante nei comuni di Torre Ruggiero e Chiaravalle Centrale

Fonte: ILVIZZARRO.IT

PRESERRE (CZ) –  8 OTTOBRE 2020 –  Sono 23 le persone che hanno optato per il rito abbreviato nell’ambito del procedimento denominato “Orthrus”, istruito dalla Dda di Catanzaro contro la cosca Iozzo-Chiefari, radicata, in particolare, nei comuni catanzaresi di Torre di Ruggiero e Chiaravalle Centrale. In 6, invece, hanno scelto il rito ordinario. 

Le accuse vanno dall’associazione mafiosa, alle estorsioni aggravate, passando per il traffico di stupefacenti, delitti in materia di armi e omicidio.

Oltre all’ex sindaco di Torre, Giuseppe Pitaro, hanno optato per l’abbreviato Marco Catricalà, Domenico Chiefari, Giuseppe Chiefari, Nicola Chiefari, Pietro Antonio Chiefari, Vito Chiefari, Alexandr Daniele, Stefano Dominelli, Damiano Fabiano, Giuseppe Garieri, Mario Salvatore Garieri, Giuseppe Giovanni Iozzo, Raffaele Iozzo, Andrea Maida, Antonio Maiolo, Claudio Marchese, Giuseppe Marco Marchese, Stefano Pasquino, Antonio Rei, Salvatore Russo, Marta Sanginiti e Fabio Romeo.

Per loro il processo inizierà il 25 novembre. 

Sono stati rinviati a giudizio e il processo per loro avrà inizio il 6 novembre Antonio Chiefari, Antonio Gullà, Giuseppe Gregorio Iozzo, Luciano Iozzo, Mario Iozzo, Marco Sasso.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.