Stampa Stampa
75

OPERAZIONE ASPROMONTE, SEQUESTRATI BENI PER 325 MILA EURO


Scoperta truffa all’Agea nel Reggino

di REDAZIONE 

BAGALADI (RC) –  1 MAGGIO 2020 – Beni mobili ed immobili per oltre 325 mila euro sono stati sequestrati dai carabinieri Forestale ai fini della confisca a due persone indagate nell’ambito di un’operazione denominata “Aspromonte” che ha consentito di scoprire una truffa ai danni dell’Agea.

Il provvedimento è stato emesso dal gip di Reggio Calabria su richiesta della Procura reggina.

Secondo quanto emerso dalle indagini l’imprenditore Antonino Pannuti, di 53 anni, e Rocco Giovanni Maesano, pensionato, già responsabile pro-tempore del Servizio Gestione del Patrimonio del Comune di San Lorenzo, con artifici e raggiri, attraverso la stipula di un contratto di affitto illegittimo su 161 ettari di proprietà comunale a favore dell’imprenditore gli avrebbero consentito la percezione indebita di contributi erogati dall’Unione Europea.

Durante l’attività investigativa sono state acquisiti e analizzati i documenti presentati per ottenere i contributi e successivamente i conti correnti sui quali le somme sono state accreditate.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.