Stampa Stampa
113

OMICIDIO RANIERI, MARIO RICCELLI TORNA IN LIBERTA’


Accolta istanza revoca misura carceraria del suo difensore di fiducia. Fatto di sangue in località Conca, a Montauro, nei pressi della SS 106

Articolo e  foto di Gianni ROMANO

PRESERRE (CZ) –  29 MARZO 2019 – Revocata dal Gup del tribunale di Catanzaro, Giacinta Santaniello, la misura carceraria per Mario Riccelli 64 anni residente a Catanzaro, l’omicida del pensionato Antonio Ranieri di anni 79   residente a Montepaone lido.

Recepita la richiesta di obbligo di dimora per il suo legale Anselmo Torchia del foro di Catanzaro.

Questo grave fatto di sangue aveva creato  nella popolazione di Montepaone  suo domicilio e in quella di Centrache suo paese natio, un’onda di sdegno e di commozione.

Antonio Ranieri sposato e con due figlie, era un possidente immobiliare e agricolo, si era recato per farsi pagare il fitto dal Riccelli nella villetta di località Conca nel comune di Montauro, ma il Riccelli prendeva la sua pistola calibro 7,65 e detenuta illegalmente e sparava tre colpi mortali verso il Ranieri, decidendo successivamente di allontanarsi da quella zona.

Ma gli investigatorI avevano già un quadro indiziario chiaro e cristallizzato arrestando il Riccelli a poche ore dal fatto criminale.

Le indagini condotte dai militari della stazione di Gasperina in collaborazione con il nucleo investigativo del comando provinciale carabinieri, per un omicidio commesso in pieno giorno e a pochi metri dalla statale 106 jonica.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.