Stampa Stampa
24

OLIVADI SORRIDE, L’ACQUA TORNA POTABILE


Olivadi, uno scorcio del paese

Esito favorevole delle analisi condotte sulle fontane pubbliche di via Duca degli Abruzzi e via Beato Antonio

di Franco POLITO

OLIVADI (CZ) –  6 MAGGIO 2020 – “Revoca dell’ordinanza sindacale n. 26 del 24 ottobre 2019 emessa a salvaguardia della salute dei cittadini concernente la sospensione in via cautelativa dell’utilizzo dell’acqua potabile proveniente dai serbatoi comunali e dalla rete idrica per uso potabile”

Svolta decisa nel grazioso centro delle Preserre Catanzaresi con il sindaco Nicola Malta che annulla il suo precedente provvedimento dopo che l’acqua è tornata potabile.

Il tenore del provvedimento di revoca non lascia dubbi. Non c’è più nessuna ragione, dunque, di mantenere in piedi il divieto all’uso.  

Soprattutto alla luce della nota con cui l’Arpacal ha comunicato l’esito favorevole delle analisi condotte sui campioni prelevati lo scorso 28 aprile dalle fontane pubbliche di via Duca degli Abruzzi e via Beato Antonio.

Evidentemente  hanno dato i loro frutti i provvedimenti correttivi adottati per eliminare le cause che hanno determinato la non utilizzabilità per scopi potabili e umani dell’acqua nell’autunno passato.

“Sono cessati – scrivono dall’Asp di Catanzaro proponendo la revoca dell’ordinanza –  i presupposti e le ragioni di pubblico interesse che ne avevano legittimato l’adozione”.

Contro il provvedimento è ammesso ricorso al Tar entro 60 giorni. In alternativa, ma entro 120 giorni, si può optare per il ricorso straordinario al Presidente della Repubblica. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.