Stampa Stampa
9

OK DELLA GIUNTA AL PROGETTO, A PALERMITI SCATTA LA VIDEOSORGEGLIANZA


Palermiti, veduta dall'alto

Via libera agli interventi per 160 mila euro, saranno sostituite anche alcune telecamere esistenti

di Salvatore TAVERNITI (Gazzetta del Sud, 9 nov 2022)

 PALERMITI (CZ) –  16 NOVEMBRE 2022 – Approvato il progetto esecutivo per l’installazione di un sistema di videosorveglianza del territorio comunale.

L’amministrazione comunale di Palermiti, guidata dal sindaco Domenico Emanuele, insieme al responsabile del settore tecnico architetto Gabriele Chiodo, ha proceduto a licenziare l’importante progetto grazie al finanziamento di quasi 157 mila euro ottenuto dal Ministero dell’Interno.

 Gli amministratori hanno colto l’esigenza di monitorare, attraverso lo strumento del sistema di videosorveglianza, il territorio comunale al fine di renderlo meno aggredibile da fattispecie criminose che rappresentano un ostacolo allo sviluppo economico, alla civile convivenza, alla qualità e produttività del lavoro e all’attrattività.

In particolare, il progetto definitivo ed esecutivo è stato redatto dall’ingegnere Tommaso Rotella e prevede la realizzazione di un sistema che avrà il duplice scopo di costituire un deterrente verso illegalità e di rappresentare un aiuto per le autorità competenti per risalire ad eventuali atti criminosi avvalendosi delle immagini registrate.

«L’obiettivo principale – si fa rilevare – è quello di migliorare le condizioni di vivibilità, di libertà di movimento, di poter lavorare e usufruire con serenità degli spazi pubblici e privati della città, in una situazione di convivenza civile tra culture e generazioni differenti.

Il progetto di videosorveglianza è certamente importante al fine di salvaguardare il cuore pulsante della cittadina dove si trovano le attività produttive e numerosi beni storici e artistici». Sulle aree del territorio comunale individuate  sono presenti dispositivi di videosorveglianza preesistenti, ma non sono sufficienti a coprire tutte le zone per cui  gli impianti  in progetto sono da realizzare ex novo.

Nello specifico l’intervento mira alla prevenzione dei fenomeni di criminalità diffusa e predatoria, di vandalismo, in particolare a vantaggio delle zone maggiormente interessate da fenomeni di degrado; alla promozione del rispetto della legalità, anche mediante mirate iniziative di dissuasione di ogni forma di condotta illecita, comprese l’occupazione arbitraria di immobili e lo smercio di beni contraffatti o falsificati, nonché la prevenzione di altri fenomeni che comunque comportino turbativa del libero utilizzo degli spazi pubblici. 

E ancora alla promozione del rispetto del decoro urbano, anche valorizzando forme di collaborazione interistituzionale tra le amministrazioni competenti, finalizzate a coadiuvare l’ente locale nell’individuazione di aree urbane su cui insistono luoghi della cultura interessati da flussi turistici o adibite a verde pubblico, da sottoporre a particolare tutela. 

Le telecamere saranno installate nei punti strategici del centro abitato; le immagini confluiranno verso una sala operativa di controllo centrale.

Molti sono i luoghi individuati da tenere sotto controllo, tra cui il municipio, le scuole, la chiesa matrice, il campo sportivo, il depuratore, l’acquedotto, gli ingressi principali al centro abitato.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.