Stampa Stampa
338

OBBEDIENZA RINNOVATA, DON ROBERTO CORAPI NUOVO CAVALIERE DI MALTA AD HONOREM


Investitura ieri nel corso di una solenne celebrazione eucaristica

di Franco POLITO

PRESERRE (CZ) –  25 GIUGNO 2021 –  L’obbedienza alla Chiesa che si rinnova con un giramento di nuova e incondizionata fedeltà.

C’è anche don Roberto Corapi, parroco di Amaroni, tra gli undici che ieri sono stati nominati Cavaliere di Malta ad Honorem dell’Arciconfraternita di San Giovanni  Battista di Catanzaro.

L’investitura del giovane sacerdote originario di Squillace è avvenuta a Catanzaro, nella chiesa di San Giovanni, durante una solenne celebrazione eucaristica presieduta da don Francesco Brancaccio e concelebrata da mons. Giulio Cerchietti, giunto apposta dal Vaticano, e dallo stesso neo Cavaliere.

Nel corso del rito, una cerimonia particolarmente sentita , il priore Mario Cristiano  ha presentato i candidati con gioia e amore, sottolineandone  lo spirito di servizio nella chiesa e lo spirito di carità.

«Insignire don Roberto Corapi cavaliere di Malta  è per noi u grande dono – ha aggiunto –  perché la sua  azione pastorale è la testimonianza concreta della “chiesa in uscita” propugnata da Papa Francesco».

Emozionato come non mai, don Roberto  ha posto l’accento sull’idea del servizio che deve contraddistinguere sempre l’agire di ognuno di noi «in una società  delli’ipermercato – ha messo in evidenza –  in cui l’uomo sta ponendo Dio fuori dalla propria vita».

Don Roberto, inoltre, accompagnato dal collaboratore parrocchiale Rocco Antonio Devito, ha insistito molto sul concetto del “tutto serve per il bene del prossimo».

«Questa mia investitura – ha fatto notare –  è per me un dono del cielo. Ringrazio il priore Mario Cristiano e  tutta l’Arciconfraternita per  la nomina che mi accomuna agli altri dieci confratelli  “investiti” oggi. Tutto a lode del Signore per il bene delle anime».

La solennità delle parole ha fatto il paio con la sontuosità della cerimonia con le insigne del Cavalierato di Malta a fare da aulica cornice alla vestizione con lo scapolare e mozzetta per gli undici nuovi Cavalieri.

Solennità nella solennità, il segretario che dà lettura ufficiale  alla formula di nomina: “Nell’anno del Signore 2021, il giorno 24 del mese di giugno , sotto il pontificato di sua Santità Papà Francesco, nella nostra Chiesa dedicata al patrono San Giovanni Battista, sono stati accolti nella Reale Arciconfraternita dei Santi Giovanni Battista ed Evangelista dei Cavalieri di Malta ad Honorem i nuovi confratelli, i quali hanno giurato obbedienza, sul proprio onore di cattolici, alla Santa Madre Chiesa, alla reale Arciconfraternita e alle sue regole”.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.