Stampa Stampa
98

NUOVE TRADIZIONI, PER LA PRIMA VOLTA AD AMARONI LA MADONNA DEL CARMELO IN PROCESSIONE


Don Roberto Corapi: “Pregare Maria e fate pregare. Affidatevi a lei con tutto il cuore e rallegriamoci per Maria e con Maria”

di Franco POLITO

AMARONI (CZ) –  17 LUGLIO 2022 – Storie che diventano tradizioni, tradizioni che si fanno storia.

È così che per la prima volta ad Amaroni, su iniziativa del parroco don Roberto Corapi, si dà vita alla processione della Madonna del Carmelo.

Ieri, giorno della festa, il sacerdote affida gli ammalati e consacra a Maria settantacinque fedeli con l’imposizione dello Scapolare.

Nel corso della solenne celebrazione eucaristica il giovane arciprete si lascia andare ad un’omelia suggestiva e coinvolgente sulla storia del Carmelo e sulla devozione allo Scapolare.

«Attraverso lo Scapolare – sottolinea  –  Maria ci vuole proteggere dagli assalti del maligno. Il sì di Maria sia il nostro sì al progetto di amore che Dio ha verso ciascuno di noi.

Pregare Maria e fate pregare. Affidatevi a lei con tutto il cuore e rallegriamoci per Maria e con Maria.

Maria ci porta in paradiso e su questa terra ci porta ad adorare il suo figlio Gesù.

Alziamoci in fretta e mettiamoci in viaggio con gioia».

Prima della benedizione don Roberto consacra la comunità di Amaroni alla Madonna del Carmine e le tante persone giunte dai paesi limitrofi.

Poi la processione della statua della Madonna per le vie del centro storico.

Don Roberto ringrazia il comitato festa.

Riconoscenza particolare viene indirizzata alla famiglia Armocida,  proprietaria dell’effige che hanno donato la statua alla chiesa poco dopo l’ingresso del sacerdote nella “Cittadina del Miele”.

Don Roberto emozionato afferma che «da sempre nel suo cammino, fin da piccolo, la Madonna del Carmelo è stata al suo fianco e tutto questo è una grazia dal cielo». 

Tradizioni che si fanno storia, storie che diventano tradizioni.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.