Stampa Stampa
28

NUOVE FRONTIERE, A VALLEFIORITA PRESENTATO IL PROGETTO DI FORMAZIONE – INFORMAZIONE


Si avvarrà di testimonial di aziende locali, impegnate anche a livello nazionale e internazionale nell’innovazione digitale e ambientale

 di Salvatore TAVERNITI (Gazzetta del Sud, 20 ottobre 2021)

VALLEFIORITA (CZ) –  27 OTTOBRE 2021 –  Presentazione del progetto di formazione-informazione, rivolto agli studenti dell’Istituto comprensivo di Squillace, ideato e promosso dall’associazione di promozione sociale Focus on, presieduta da Luigi A. Macrì.

 Si è svolta nella sala consiliare del municipio di Vallefiorita.

 All’iniziativa progettuale hanno aderito i Comun di Amaroni, Squillace, Stalettì e Vallefiorita, l’Istituto comprensivo di Squillace e l’Istituto di istruzione superiore Majorana di Girifalco.

 Presenti all’incontro, oltre al coordinatore del progetto Macrì, già dirigente scolastico, i sindaci Salvatore Megna (Vallefiorita), Gino Ruggiero (Amaroni), Alfonso Mercurio (Stalettì), il dirigente scolastico del Comprensivo squillacese Alessandro Carè, il delegato del Majorana Antonio Cristofaro, il direttore del Centro Servizio Volontariato (Csv) Stefano Morena, l’imprenditore Orlando Dedoni, l’ingegnere Alessandro Posteraro, di Falck Renewables e una delegazione di studenti.

 Ha coordinato l’incontro Benedetta Garofalo, del Csv.

 In videoconferenza era collegato Luciano Violante, presidente della Fondazione Leonardo, partner del progetto.

 Dopo i saluti del sindaco Megna, Macrì ha illustrato il progetto che si avvarrà di testimonial di aziende locali, impegnate anche a livello nazionale e internazionale nell’innovazione digitale e ambientale.

 «La conoscenza e l’informazione sulle realtà aziendali innovative – ha affermato – possono essere fonte di riflessioni multidisciplinari, finalizzate a formare negli studenti quella capacità di orientarsi, indispensabile per una scelta consapevole dei propri studi e del proprio futuro».

 Macrì ha anche parlato dei rischi che le giovani generazioni corrono nell’uso diffuso e continuo delle tecnologie.

 L’ex parlamentare Violante ha sottolineato il suo legame con la Calabria, avendo sposato una calabrese.

 Nell’apprezzare l’iniziativa ha ribadito la sua disponibilità a sostenere il progetto indicando personalità del mondo del lavoro e della ricerca per presentare agli studenti attività ed innovazioni che stanno cambiando il mondo come l’intelligenza artificiale, la ricerca spaziale e la sicurezza.

 Tutti poi sono intervenuti nel dibattito confrontandosi sulle grandi opportunità che offre il progetto, consapevoli che i giovani calabresi non debbano migrare in altre regioni e spesso anche all’estero per poter avere una stabilità lavorativa.

 Si è preso atto che le opportunità ci sono anche in Calabria e il progetto che prende il via e che si concluderà a giugno intende dare in questo senso indicazioni in modo concreto.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.