Stampa Stampa
69

NUOVA VALLE PRONTA A “DARE BATTAGLIA”


Emilio Truglia, presidente "senza pauta"

Entusiasmo e voglia di ben figurare dopo il ripescaggio in Prima Categoria. Truglia: “Non partiamo battuti”

di Franco POLITO

VALLEFIORITA (CZ) – 17 AGOSTO 2018  – Ci era andata vicino vicino.

Tra la Nuova Valle e la Prima Categoria l’anno scorso si era frapposto solo il Real Cerva. I presilani avevano sconfitto gli uomini del presidente Emilio Truglia nella finale Play Off.

Niente drammi, però: la stagione è passata agli annali come una di quelle “da zone alte della classifica”. Anche senza il salto di qualità, si è conclusa con la consapevolezza di avere fatto grandi cose. È mancata solo la ciliegina sulla torta.

Che, pur non arrivando dal campo, è giunta diritta diritta sulle scrivanie del sodalizio bianco blu via Lega Nazionale Dilettanti. Complice la mancata iscrizione di Bianchi Dilettantistica, Real Cerva (guarda un po’ proprio i guastafeste), San Gregorio d’Ippona e Serrese,  la Nuova Valle è stata ripescata in Prima Categoria.

Con il solito rinnovato entusiasmo, la squadra ripartirà nel Girone “C”. Prima giornata il prossimo 16 settembre: meno di un mese per farsi trovare pronti all’appuntamento. Perché la Prima non è la Seconda. L’asticella, fisicamente e tecnicamente, si alza non poco. 

Truglia, che manifesta l’entusiasmo di tutto l’ambiente, lo sa. Ed è per questo che per ottenere una dignitosa salvezza chiede a tifosi, simpatizzanti e cittadini di Vallefiorita una “maggiore vicinanza” alla squadra.

«La Prima Categoria – osserva – comporta un impegno economico  – logistico nettamente superiore. Per ben figurare abbiamo bisogno dell’apporto di tutti e di chiunque voglia contribuire in maniera concreta  alla “causa calcistica” della nostra cittadina. Le porte sono aperte, aspettiamo segnali positivi anche perché abbiamo deciso di allargare i quadri direttivi della società».  

Insomma, un “insieme si è più forti” che non intacca la sportiva obiettività del presidente. «Girone duro – puntualizza – con avversari quotati e di tutto rispetto, ma non partiamo battuti. Li rispettiamo ma non abbiamo paura. Scenderemo in campo con la consapevolezza e l’orgoglio di batterci fino alla fine con correttezza e spirito di abnegazione provando a fare del collettivo la nostra arma vincente. L’obiettivo è la salvezza anche se nel calcio tutto può accadere».

Serenità e spensieratezza. Serviranno anche queste, accompagnate dalla giusta dose di temerarietà e da quel pizzico di fortuna che (anche nel calcio) non guasta mai. «Comunque vada sarà un successo – conclude Truglia  – la nostra vittoria sarà aver portato alto il nome di Vallefiorita in giro per la Calabria». 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.