Stampa Stampa
352

«NON ABBIAMO RESPONSABILITÀ SULLA CRISI IDRICA», IL SINDACO DI STALETTÌ ANNUNCIA UN NUOVO POZZO ARTESIANO E DIFFIDA LA SORICAL


Stalettì, veduta

Mercurio: “ Nuova struttura ci consentirà di avere autonomia di diversi litri secondi da immettere nel serbatoio comunale”

di Salvatore CONDITO

STALETTÌ (CZ) – 21 GIUGNO 2021 –  “Non abbiamo colpe o responsabilità sulla mancanza idrica di questi giorni, ma dopo aver risolto il problema, convocherò un’assemblea pubblica per informare i cittadini della verità”.

Queste le parole del Sindaco Alfonso Mercurio in un’intervista esclusiva rilasciata alla nostra testata; per capire le ragioni abbiamo rivolto alcune domande su tale problematica, che in questi primi giorni di estate ha mandato in tilt il sistema idrico tra il centro capoluogo e frazioni.

Sindaco quale i motivi di questa mancanza idrica?

“Vorrei tranquillizzare i cittadini che mercoledì costruiremo un nuovo pozzo in località Sant’ Antonio con dei fondi in emergenza, abbiamo già individuato un’apposita ditta specializzata, questo ci consentirà di avere autonomia di diversi litri secondi da immettere nel serbatoio comunale”.

Ma come mai la Sorical non garantisce la giusta portata?

“Purtroppo la Sorical ha subito alcuni danni di una pompa di sollevamento in località Drago del Comune di Palermiti, dove abbiamo le nostre sorgenti, in queste ore ho diffidato i dirigenti che provvedano immediatamente a sostituire tale pompa”.

Quindi un problema duplice di Sorical ma anche dei tre pozzi comunali?

“Si proprio su questo voglio fare alcune precisazioni nel 2016 la precedente amministrazione comunale, ha investito sul pozzo di S. Antonio quasi centoventimila euro per costruire un pozzo parallelo che ha fatto perdere la falda idrica del primo; tra l’altro hanno fatto una manutenzione degli altri due pozzo, e oggi ci troviamo senza acqua”.

Sindaco ci può precisare meglio questo passaggio

“Mi chiedo nel 2016 chi ha realizzato tali opere (progetto e ditta) come mai non avevano previsto i benefici per un investimento di una somma enorme per non poi risolvere il problema, anzi hanno perso pure la falda idrica, portando le casse comunali a un esborso; su questa vicenda voglio vederci chiaro e capire dove sono andate a finire tali somme”.

Ora l’amministrazione comunale del Sindaco Alfonso Mercurio ha come obiettivo finale un sogno: costruire un nuovo acquedotto con intera rete idrica un’opera enorme ma realizzabile grazie ai fondi del piano nazionale della ripresa emergenza Covid, esiste già il progetto che dovrà essere immediatamente cantierabile per come prevede la normativa ministeriale.

Comunque sul problema idrico il Sindaco Alfonso  Mercurio con la sua Giunta, promettono battaglia sul fronte degli allacci abusivi con una serie di sopralluoghi a tappeto su tutto il territorio comunale con l’ausilio della stazione dei Carabinieri guidati dal comandante Domenico Misogano.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.