Stampa Stampa
17

NO AL LOCKDOWN, LA CALABRIA DICE “BASTA”


Oggi alle 13 manifestazione a Germaneto convocata dal tam-tam sui social

di Francesco PUNGITORE

CATANZARO –  5 NOVEMBRE 2020 –  In piazza contro tutti: consiglieri regionali, parlamentari, Governo.

Il tam-tam sui social è partito ieri, subito dopo l’annuncio del premier Conte: Calabria zona rossa.

Un nuovo lockdown che in tanti, nella nostra regione, ritengono inaccettabile. Del resto, i contagi non sono di certo a livello di quelli lombardi o campani in termini assoluti.

Dallo sfogo via Facebook (contro politica e politicanti) si è passati subito alla prospettiva di una grande mobilitazione popolare.

L’appuntamento, oggi, in un luogo “simbolo” della malapolitica, secondo gli organizzatori: la cittadella regionale di Germaneto.

Secondo quanto si legge sui social, si ritroveranno in tanti, oggi alle ore 13, davanti alla sede del governo calabrese. Ci saranno associazioni, professionisti, imprenditori, famiglie, studenti.

Orfani del lavoro o della scuola, della possibilità di recarsi da un parente o, semplicemente, di ritenersi “libero”.

E mentre qualcuno (una minoranza) evoca i forconi, la maggioranza sottolinea che sarà una “rivolta pacifica”.

La rivoluzione della Calabria che dice “basta!”.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.