Stampa Stampa
12

‘NDRANGHETA, CONFISCATI BENI PER 20 MLN A ESPONENTE CLAN MANCUSO


Sigilli a terreni, capannoni, un’area di servizio e una villa

di REDAZIONE 

VIBO VALENTIA –  23 FEBBRAIO 2021  – Beni mobili e immobili per circa 20 milioni di euro, riconducibili a Giovanni Mancuso, detto “Billy”, di 80 anni, esponente di spicco dell’omonima cosca di ‘ndrangheta, già sottoposto a sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno, sono stati confiscati dai finanzieri del Comando provinciale di Vibo Valentia, coordinati dal Procuratore di Catanzaro,Nicola Gratteri, dall’Aggiunto, Vincenzo Capomolla e dai sostituti Antonio De Bernardo e Pasquale Mandolfino.

Il provvedimento, eseguito su disposizione della seconda sezione penale del Tribunale di Catanzaro, trae origine dall’operazione “Terra Nostra”, diretta dalla Dda e condotta dal Nucleo di Polizia economico finanziaria di Vibo Valentia, a conclusione della quale, nell’ottobre 2019, erano stati sequestrati 92 terreni: 29 fabbricati; 6 autoveicoli; 1 trattore agricolo; 2 aziende agricole; due ditte individuali, delle quali una esercente l’attività di commercio di carbolubrificanti con annessa stazione di servizio, tutti riconducibili al Mancuso Giovanni, ma formalmente intestati a prestanomi.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.