Stampa Stampa
14

‘NDRANGHETA, CONDIZIONAMENTI ASP REGGIO CALABRIA: 14 ARRESTI


Operazione “Chirone”: le mani della cosca Piromalli sull’Azienda Sanitaria 

di REDAZIONE 

REGGIO CALABRIA –  23 MARZO 2021 –  I carabinieri del ROS, in collaborazione con i Comandi provinciali di Reggio CalabriaCatanzaro e Bologna, hanno eseguito un’ordinanza di misure cautelari emessa dal Tribunale di Reggio Calabria, su richiesta della locale procura-Direzione distrettuale antimafia, diretta da Giovanni Bombardieri.

I provvedimenti riguardano 14 persone ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione di tipo mafioso, concorso esterno in associazione di tipo mafioso, associazione per delinquere finalizzata alla corruzione, corruzione, trasferimento fraudolento di valori, traffico di influenze illecite in concorso, tutti aggravati dal metodo mafioso.

Le indagini, concluse nel 2018, in epoca antecedente alla pandemia, si sono concentrate sull’Asp di Reggio Calabria la cui competenza si estende sull’intera provincia amministrativa suddivisa nei distretti sanitari di Reggio Calabria, Tirrenico e Ionico ed il cui funzionamento è stato alterato dai condizionamenti mafiosi.

I dettagli dell’operazione saranno illustrati nel corso della conferenza stampa che si terrà in mattinata, alla quale parteciperà il Procuratore della Repubblica di Reggio Calabria, Giovanni Bombardieri, il Procuratore aggiunto Gaetano Paci, il comandante del Ros gen. Pasquale Angelosanto, il comandante provinciale carabinieri di Reggio Calabria col. Marco Guerrini e il comandante del I Reparto investigativo del Ros col. Fabi.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.