Stampa Stampa
35

‘NDRANGHETA, ARRESTATO IL BOSS DOMENICO BONAVOTA


Era latitante da circa due anni e su di lui pendeva un ordine di carcerazione dopo essere stato condannato all’ergastolo nell’ambito del processo “Conquista”

Fonte: ZOOM24.IT

SANT’ ONOFRIO (VV) –  6 AGOSTO 2020 –  Blitz dei Carabinieri a Sant’Onofrio.

Arrestato il boss Domenico Bonavota. Si nascondeva in casa di un’insospettabile famiglia dove nel corso della serata di ieri hanno fatto irruzione i militari del Nucleo Investigativo agli ordini del maggiore Valerio Palmieri e del capitano Alessandro Bui coadiuvati dallo Squadrone Cacciatori.

Era latitante da circa due anni e su di lui pendeva un ordine di carcerazione dopo essere stato condannato all’ergastolo nell’ambito del processo “Conquista”.

Domenico Bonavota, considerato il capo dell’ala militare della potente famiglia di Sant’Onofrio, era destinatario anche di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nell’ambito della maxi inchiesta Rinascita Scott.

Sfuggito all’arresto insieme al fratello Pasquale (che resta latitante e attivamente ricercato), il boss non ha opposto resistenza al momento dell’irruzione dei carabinieri nella casa al centro di Sant’Onofrio dove si nascondeva presumibilmente dall’inizio della latitanza.

Al vaglio degli inquirenti adesso c’è la posizione di chi ha favorito in questi mesi la sua latitanza.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.