Stampa Stampa
23

NATALINO E LA SUA PASSIONE PER LA “PAZZA” INTER


Club nerazzurro ha reso omaggio con una maglia autografata a una delle tre giovani morti nella tragedia della Trasversale

 Fonte: Alessandro DE PADOVA (ILVIZZARRO.IT)

SORIANO CALABRO (VV)  – 2 LUGLIO 2019 –  Diciotto anni compiuti da qualche mese. 

Un amore infinito per la mamma Sara e il papà Bruno, di cui era l’unico figlio. E poi, la sua più grande passione, quella per la “pazza” Inter. 

Natale Chiera, da tutti conosciuto come “Natalino”, era il più giovane dei ragazzi di Soriano deceduti domenica 24 giugno nel terribile incidente stradale avvenuto sulla Trasversale delle Serre, nel tratto compreso tra Spadola e Serra San Bruno. Assieme a lui hanno perso la vita anche Salvatore e Salvatore Farina, cugini omonimi di 23 e 21 anni. 

Ragazzi come tanti che sognavano di costruirsi un futuro, la cui esistenza è stata spezzata troppo presto da un destino crudele. Salvatore, Natalino e Salvatore erano conosciuti e benvoluti da tutti. Sempre con il sorriso sulle labbra e mai una parola fuori posto. 

E Natalino, in particolare, aveva una passione smisurata per i colori nerazzurri, per la sua Inter che, in questi giorni, ha voluto omaggiarlo con un dono in suo ricordo. L’iniziativa è partita da Giuseppe Ciurlia, 19enne di Sorianello e amico del giovane deceduto domenica scorsa. 

Dopo essersi messo in contatto con Radja Nainggolan, giocatore dell’Inter e della nazionale belga, Giuseppe è riuscito a farsi consegnare una maglia personalizzata e autografata con la collaborazione anche degli altri giocatori, che presto verrà consegnata a mamma Sara e papà Bruno. 

Un gesto simbolico che testimonia la sensibilità dimostrata anche da grandi professionisti della serie A italiana rispetto ad una tragedia che ha toccato il cuore di tutti. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.