Stampa Stampa
14

NASCE CALABRIA SHOWCASE, UNA FINESTRA SUL TEATRO REGIONALE


 Presentato il nuovo progetto di Fondazione Politeama in collaborazione con Primavera dei Teatri e Oscenica

di REDAZIONE

CATANZARO –  16 SETTEMBRE 2022 – Nasce Calabria Showcase. Una finestra sul teatro calabrese, un progetto di Fondazione Politeama Città di Catanzaro, realizzato in collaborazione con Primavera dei Teatri e Oscenica che si pone come interlocutore principale tra la produzione artistica calabrese e gli operatori e i critici di settore italiani.

Dal 22 settembre al 3 ottobre, prima a Catanzaro e poi a Castrovillari, spettacoli, workshop e approfondimenti per creare una connessione tra artisti e addetti ai lavori. Una finestra sul teatro calabrese per capire cosa succede non solo in termini di produzione artistica, ma anche di organizzazione, promozione e distribuzione teatrale. Un progetto che vuole essere motore di una vera ripartenza per il panorama artistico regionale.

«Sono orgoglioso di poter esordire nella mia nuova veste istituzionale in occasione del debutto di un’iniziativa che vede la città di Catanzaro recitare attivamente il ruolo di Capoluogo di Regione, centro propulsivo e attrattivo per l’intero sistema teatrale calabrese», commenta il Sindaco e Presidente della Fondazione Politeama, Nicola Fiorita.

«E’ una sfida che chiama a raccolta tutti gli operatori che, a vario titolo, lavorano sul campo e che in questa vetrina possono ritrovare un ideale spazio di incontro per promuovere il proprio lavoro e per esportare le tante iniziative di qualità che si producono sul territorio».

«Come Fondazione Politeama, insieme ai partner di progetto Primavera dei Teatri e Oscenica, abbiamo creduto fortemente nella possibilità di dare vita ad un tentativo di fare sistema, riportando Catanzaro al centro della scena culturale regionale e rinnovando la doverosa attenzione nei confronti degli artisti calabresi già espressa, in passato, attraverso le numerose edizioni della rassegna Teatri di Maggio ed i percorsi mirati a creare nuove professionalità nel settore. Sarà un’occasione importante per fare il punto sul panorama teatrale calabrese con le sue criticità, ma anche con le sue indubbie potenzialità, per conquistare nuovi spazi a livello nazionale», dichiara Aldo Costa, direttore generale della Fondazione Politeama.

«Lo sforzo condiviso con i partner organizzativi è stato quello di allestire un intenso calendario in cui sono previsti, oltre agli spettacoli – che non possono evidentemente rappresentare in maniera esaustiva l’intero panorama teatrale regionale – anche masterclass, installazioni, performance, momenti di incontro tra artisti e operatori»: è quanto evidenzia il Sovrintendente della Fondazione Politeama, Gianvito Casadonte. «Pur essendo dedicato agli addetti ai lavori, Calabria Showcase è aperto anche al pubblico interessato a scoprire la scena teatrale regionale, sulla scia delle attività che la Fondazione in questi anni ha voluto dedicare alla formazione».

«Abbiamo chiesto ai nostri artisti di aprire questa finestra; abbiamo chiesto ad operatori e critici provenienti da tutta Italia di affacciarsi e dare uno sguardo. Calabria Showcase è un primo esperimento di servizio alle compagnie teatrali calabresi che spesso vivono serie difficoltà a trovare occasioni di visibilità e confronto oltre i confini regionali – commenta Settimio Pisano di Primavera dei Teatri, curatore del progetto –. Il progetto è inoltre uno strumento importante per la Regione Calabria per integrare e sistematizzare le proprie politiche in materia di teatro: in un momento in cui l’Amministrazione Regionale sta producendo uno sforzo importante a sostegno della produzione e della distribuzione a livello regionale, Calabria Showcase si pone come progetto di completamento nel dare visibilità nazionale al nostro sistema teatrale».

 Il programma

Si parte giovedì 22 settembre alle ore 11:00 al Teatro Politeama con un appuntamento dedicato ai piccoli spettatori: TeatroP, compagnia che da oltre quarant’anni si impegna per promuovere la cultura e la formazione teatrale ai ragazzi, presenta Il pifferaio magico, diretto da Piero Bonaccurso e interpretato da Pierpaolo Bonaccurso, Greta Belometti e Fabio Tropea. Un racconto che prende vita dall’unione di parola, musica e disegno, attraverso l’innovativa tecnica della sand art.

Alle 17:00 arriva Real Heroes, una produzione Oscenica scritta e diretta Mauro Lamanna e Aguilera Justiniano. Una performance itinerante che racconta vicende dal forte impatto sociale utilizzando tanto l’esperienza fisica degli spettatori, quanto quella virtuale e immersiva, grazie all’utilizzo di tecnologie quali audio 360 e virtual reality.

In scena al Teatro Comunale con La fuga di Pitagora lungo il percorso del sole, polilogo in 10 numeri sulle parole di Marcello Walter Bruno, con le voci di Ernesto Orrico, attore autore e regista che ha collaborato con numerose compagnie in diverse regioni d’Italia, i suoni di Massimo Garritano e prodotto da Zahir.

Alle ore 21:00 va in scena al Politeama un grande classico plautino nella versione teatrale e traduzione di Pierpaolo Pasolini: Il Vantone, con Mario Zamma, Domenico Pantano, Monica Guazzini, Paolo Ricchi, Nicolo’ Giacalone, Ludovica Di Donato, Lorenzo Parrotto, Beatrice Rincicotti, per la regia di Nicasio Anzelmo e prodotto da CTM – Centro Teatrale Meridionale.

Il 23 settembre il Centro RAT – Teatro dell’Acquario, fondato più di 40 anni fa a Cosenza da Antonello Antonante e Dora Ricca, presenta Che fa sua maestà…? spettacolo di teatro ragazzi di e con Francesco Liuzzi e Rossana Micciulli, liberamente ispirato a I vestiti nuovi dell’Imperatore di Gianni Rodari.

Alle ore 19:00 al Teatro Comunale appuntamento con Il Vespro della Beata Vergine con Dario Natale per la regia di Mauro Lamanna. Un testo di Antonio Tarantino, punto di riferimento importante per il teatro contemporaneo italiano, prodotto da Scenari Visibili, il primo centro sociale per le Arti nato in Calabria, oggi pluripremiata compagnia teatrale.

In scena alle 21:00, al Teatro Politeama, Vite di Ginius, scritto, diretto e interpretato da Max Mazzotta per una produzione Libero Teatro, compagnia che ha prodotto più di 30 spettacoli teatrali con importanti collaborazioni nazionali, scommettendo sulle energie creative del territorio, creando opportunità di lavoro in un settore, quello culturale e teatrale di cui la Calabria vanta una grande tradizione.

Sabato 24 settembre si apre il sipario del Politeama con Storie di pezza, di e con Angelo Gallo, uno spettacolo teatrale adatto a tutta la famiglia, messo in scena attraverso il teatro di figura, prodotto da Teatro della Maruca¸ associazione artistica/culturale che nel 2012 ha aperto il primo teatro off della città di Crotone, ormai punto di riferimento per i giovani che vogliono avvicinarsi all’arte teatrale.

Al Teatro Comunale arriva Cria da Marè, un progetto diretto Emanuela Bianchi e prodotto da Confine Incerto, fucina d’arte contemporanea nei territori del sud, nato da un testo scritto da Anna Macrì, anche unica attrice in scena, come tributo a Marielle Franco, “figlia della Marè”, attivista e consigliera comunale di Rio De Janeiro assassinata il 14 marzo 2018 mentre rientrava a casa.

A Catanzaro, il programma degli spettacoli si chiude con Spartacu strit viù. Viaggio sulla S.S. 106 ispirato alla lotta di Franco Nisticò. Una produzione Teatro del Carro, compagnia da sempre impegnata nel racconto di accadimenti verificatisi in Calabria, per meglio comprendere la crescita civile e morale di un popolo, scritto da Francesco Gallelli e Luca Maria Michienzi, che ne cura anche la regia.

Gli ultimi tre appuntamenti teatrali del Calabria Showcase verranno invece messi in scena nella città di Castrovillari in occasione della XXII edizione del Festival Primavera dei Teatri.

Il 30 settembre debutta in prima nazionale Dammi un attimo, frutto di un lavoro a quattro mani di Francesco Aiello e Mariasilvia Greco, in scena insieme a Elvira Scorza, prodotto da Teatro Rossosimona, mentre il 3 ottobre va in scena F-Aida della compagnia Mana Chuma Teatro, scritto e diretto da Salvatore Arena e Massimo Barilla. Chiude il cartellone Questioni di famiglia della compagnia Scena Nuda, diretto da Andrea Collavino e interpretato da Filippo Gessi e Teresa Timpano.

Non solo spettacoli e performance, ma anche installazioni artistiche: Teatro Studio Krypton presenta Luoghi Sconfinati, un progetto di Teatro-Architettura per Pier Paolo Pasolini nel centenario della sua nascita ideato e diretto da Giancarlo Cauteruccio che interverrà sulla facciata del Teatro Politeama. Un evento straordinario che il 23 settembre avrà una dedica speciale, quella di Giancarlo Cauteruccio a Marcello Walter Bruno, intellettuale visionario e docente dell’Unical prematuramente scomparso, proprio nel giorno in cui avrebbe compiuto il suo 70° compleanno.

In programma anche una visita guidata al MUDIAC – Museo diffuso di Arte Contemporanea di Catanzaro e al Parco della Biodiversità Mediterranea; un momento di incontro e confronto tra le compagnie dello Showcase e gli operatori; una masterclass sul cinema e sul teatro con l’attore Francesco Colella; un incontro sull’organizzazione e sulle relative trasformazioni in atto nel sistema teatrale italiano, tenuto da Mimma Gallina;  una residenza per curatrici e curatori e una tavola rotonda con gli operatori culturali calabresi.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.