- PreSerre e Dintorni - http://www.preserreedintorni.it -

“NARRAZIONI SUL TURISMO ESPERIENZIALE IN CALABRIA”, UN CICLO WEBINAR ALL’UNIVERSITÀ DELLA CALABRIA

Se l’esperienza è diventata il nuovo modo di vivere la comunità, il luogo sta diventando una nuova chiave di lettura anche per il turismo

di REDAZIONE

RENDE (CS) –  24 APRILE 2021 –  Lunedì 26 Aprile, ore 17,si parte col primo webinar sulla “Legislazione Turistica”, con il coordinamento della Dott.ssa Lucia Groe e con la supervisione del Prof. Walter Greco.

Gli incontri si svolgeranno in diretta streaming sui canali Youtube e Facebook del dipartimento universitario DISPES.

Al primo incontro interverranno:  Prof. Alessandro Mazzitelli, Professore di II fascia dell’Università della Calabria e docente dell’insegnamento Diritto pubblico del turismo e dell’ambiente e di Diritto dell’informazione e della comunicazione; Prof. Filippo Grasso, Esperto di turismo. Professore di Analisi di Mercato nel corso di laurea di Scienze del Turismo Università di Messina. Si occupa, nell’ambito degli studi scientifici, di problematiche relative alle politiche turistiche territoriali. Delegato del Rettore dell’Ateneo di Messina per “le iniziative scientifiche nel settore del turismo”. 

E ancora: Dott.ssa Marisa Righetti, Direttore Osservatorio turistico regionale. Si occupa di: Ricerca e programmazione nel settore turistico, analisi economiche, studi di settore, marketing territoriale; Dott.Daniele Donnici, Destination Manager; Prof.Walter Greco, Ricercatore presso il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università della Calabria, docente dell’insegnamento Sociologia politica e Teorie e ricerche sulla globalizzazione; Dott.ssa Lucia Groe, Sociologa dell’Ambiente e Assegnista di Ricerca presso il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università della Calabria.

 SCHEDA CON INFORMAZIONI ED APPROFONDIMENTI UTILI

Il dibattito scientifico intorno al turismo evidenzia forti e profonde trasformazioni che il fenomeno turistico sta vivendo. La dinamica evoluzione della domanda turistica incide fortemente sulle pratiche turistiche facendo esaltare sempre più l’aspetto relazionale, cioè quello inerente le relazioni tra persone, cose e luoghi in cui si svolgono le pratiche. Gli studi più recenti dimostrano che la gestione delle risorse turistiche e degli spazi turistici si allontana sempre più da logiche di turismo di massa e sempre più si allinea a nuovi approcci alternativi.

La possibilità di costruire un percorso organizzativo e di gestione turistico alternativo a quello di massa mette in discussione una serie di opposti molto discussi, turisti – residenti, tempo libero – tempo di lavoro, spazio di vacanza – spazio quotidiano, risorse attrattive e loro trasformazione in elementi di turismo con una visione tesa all’esperienzialità.

In ambito turistico, parlare di esperienza significa rivolgersi ad un nuovo tipo di offerta caratterizzata da imprese, aree e contesti che creano eventi multisensoriali unici, in grado di coinvolgere i clienti in modo memorabile. Il prodotto/servizio-esperienza è rappresentativo di una nuova economia dove la domanda si riempie sempre più di evoluzione dei contenuti.

Il turismo esperienziale scuotendo, dunque, l’idea di turismo di massa legato al semplice concetto di vacanza e a quello di pacchetto standardizzato, si pone nel paradigma delle relazioni sociali come nuovo modo di riconsiderare il viaggio e l’incontro con l’altro (comunità e territorio). Esso permette di addentrarsi nei nuovi spazi del turismo e di vivere la destinazione turistica non come mero prodotto, ma come occasione di arricchimento e scoperta, come storia raccontata da ascoltare e accogliere dentro le proprie emozioni e ricordi.

Se l’esperienza è diventata il nuovo modo di vivere la comunità, il luogo sta diventando una nuova chiave di lettura anche per il turismo. Forme di turismo, come quello esperienziale, (ri)portano l’attenzione all’aspetto relativo alle politiche e ai processi di pianificazione dei territori.

Il ciclo di webinar è programmato nell’ambito dell’attività di ricerca denominata “Percorsi eco-esperienziali e rilancio della sostenibilità turistica nelle aree ad alto valore naturale della Regione Calabria” di cui la dottoressa Lucia Groe è titolaree che ricade nei N. 35 ASSEGNI DI RICERCA TRIENNALI – Tematica S3 regionale Turismo e Cultura PAC CALABRIA 2014-2020 – Asse Prioritario 12, Azione B 10.5.12

Il Referente scientifico delle attività di ricerca è  il Prof. Walter Greco, Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università della Calabria. La ricerca si articola nell’ambito dello studio del turismo esperienziale come modo alternativo e innovativo di riprogettare l’offerta turistica e di rilanciare forme di sostenibilità turistica nelle aree ad alto valore naturale e culturale della Regione Calabria.

Tra gli obiettivi ed i risultati attesi trovano priorità: riprogettare l’offerta turistica nell’opportunità esplorare prospettive di opportunità nell’ambito dell’organizzazione, della governance e delle politiche del turismo.

Lo scopo dei webinar è quello di riflettere e confrontarsi con la crescente affermazione dell’esperienza come prodotto turistico in modo tale da: promuovere la co-progettazione; stimolare la diffusione di competenze; creare rete e relazioni organizzative del territorio calabrese. Gli incontri vedranno intervenire rappresentanti dei Distretti turistici regionali già costituiti o in fase di costituzione; rappresentanti di Enti di formazione e Associazioni di categoria; rappresentanti istituzionali ed esperti di settore; accademici.

I diversi appuntamenti permetteranno di Individuare i principali attori direttamente coinvolti nel turismo esperienziale esostenibile; Realizzare un quadro conoscitivo del turismo esperienziale e sostenibile all’interno delle dinamiche del mercato italiano e dei nuovi scenari di sviluppo; Individuare le best practices legate alla promozione del turismo esperienziale e sostenibile in Calabria; Mappare le principali mete del turismo esperienziale e sostenibile in Calabria; Analizzare il ruolo delle politiche pubbliche comunitarie, nazionali e regionali.

Il ciclo dei webinar deve essere inteso come narrazione e non come formazione. La narrazione del territorio, delle best practices, dei processi di governance è da ritenere strumento valido nell’orientare l’offerta: nella ricerca dell’esperienza, a partire dalle identità territoriali, che risponde meglio alle esigenze e ai bisogni dei nuovi turisti; nel sollecitare e solleticare la decisione del turista di scegliere quella determinata meta rispetto ad un’altra; nel ricordo dell’emozione da lasciare al turista.

Il ciclo si compone di 5 incontri a cadenza settimanale e di un Convegno conclusivo e riepilogativo. Il primo incontro sarà centrato sulla Legislazione turistica, in particolare saranno discussi i punti di criticità e di forza degli strumenti normativi nazionali e regionali. Il secondo e terzo incontro riguarderà l’analisi dei Distretti turistici regionali e altre forme di organizzazione ragionale e territoriale, con focus sulle esperienze calabresi, mature e in corso di costituzione.

L’attenzione ricadrà sugli iter legislativi e forme di risposte socio-economiche bottom-up; Il quarto e il quinto riguarderà l’analisi delle Best practices e ruolo del Turismo esperienziale in Calabria.

A concludere le attività di ricerca sarà un Convegno dal titolo “Turismo esperienziale in Calabria. Un sistema possibile?”. Tra i risultati finali attesi ci sarà la produzione di un report con la messa in evidenza di punti di attenzione al fine di supportare, in fasi successive, piani volti a sostenere la mobilità turistica verso le aree calabresi.