Stampa Stampa
41

MURO PERICOLANTE A SQUILLACE, LA MAGGIORANZA FA CHIAREZZA


“Non sono ammessi comportamenti opportunistici da parte di qualche consigliere di minoranza in cerca di visibilità gratuita”

di Fra. POL.

SQUILLACE (CZ) –  3 MARZO 2021 –  Un’altra incompiuta che interessa il territorio del comune di Squillace si avvia, finalmente, a soluzione.

Ci riferiamo al muro di sostegno delle case popolari ubicate in viale fuori le porte. E’ una vicenda nata in epoche passate che ha visto il presidente del consiglio comunale, Paolo Mercurio, costantemente impegnato a gestire i rapporti con l’Aterp.

Con l’insediamento dell’attuale consiliatura la maggioranza Muccari si è adoperata da subito per riprendere il lavoro sospeso dal periodo gestito dal commissario e   richiamare l’Aterp al pieno rispetto degli impegni nel tempo  assunti.

Un primo risultato è stato raggiunto con la stipula, nell’autunno del 2019, di una nuova convenzione tra Comune di Squillace e Aterp.

Dopo tante traversie, dovute sia al covid ma anche al cambio dei vertici del citato istituto case popolari, il sindaco Muccari e l’assessore alla Programmazione e Turismo, Franco Caccia, hanno interessato della problematica il consigliere regionale Pietro Raso il quale ha avuto nelle scorse settimane appositi incontri sull’argomento con il commissariodell’Aterp,  dr. Paolo Petrolo.

Fin dal primo incontro- precisa il consigliere Raso– ho avuto la certezza circa il  buon esito dell’intervento. Ho infatti trovato nel dott. Petrolo una persona attenta e sensibile ai temi della sicurezza che, in questo caso, riguardano  ben 10 nuclei di famiglie di cittadini squillacesi residenti nel complesso di case popolari.

Gli impegni assunti dal commissario sono stati finora mantenuti con la pubblicazione della delibera n. 86 del 25 febbraio e con la conferma della cifra iniziale prevista dall’investimento, pari a 110 mila euro. Adesso– conclude Raso- si attendono i tempi per le relative procedure tecniche e la mia attenzione è rivolta a quanto necessario per restituire la giusta e dovuta serenità alle famiglie residenti nell’area a rischio. 

Quello conseguito – precisa una nota della maggioranza-  è un primo ed importante risultato che, a questo punto , non era per nulla scontato e su cui non abbiamo mai mollato la presa. Stiamo infatti parlando di un opera che doveva essere già completata da tempo e su cui, è bene precisarlo, si è registrato, nel corso degli anni, un interessamento di rappresentati politici appartenenti a schieramenti politici diversi.

Tutti hanno contribuito al risultato odierno ed appare ridicolo il tentativo operato da qualche consigliere di minoranza, alla ricerca di un minimo quanto raro momento di visibilità,  di attribuirsi meriti che non gli appartengono.

Noi resteremo vigili e con il lavoro di squadra ed il contributo di tutti, restituiremo presto la tranquillità alle famiglie interessate.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.