Stampa Stampa
18

MORTO GIOACCHINO CAMPOLO, LA DENUNCIA DELLA FIGLIA


Conosciuto come “il re dei videopoker” e ritenuto dagli inquirenti legato ad esponenti della ‘ndrangheta

Fonte: ILDISPACCIO.IT

REGGIO CALABRIA – 24 GIUGNO 2021 –  Gioacchino Campolo è morto.

A renderlo noto è stata la figlia, Adriana Campolo.

L’uomo, 82 anni, conosciuto come “il re dei videopoker” e ritenuto dagli inquirenti legato ad esponenti della ‘ndrangheta, è stato al centro di alcune vicende giudiziarie che hanno portato alla confisca dei suoi beni, tra cui importanti opere d’arte.

“Prima che l’evento doloroso che ha investito la mia famiglia diventi argomento di cronaca e non di dolore, comunico all’intera città, – scrive Adriana Campolo – quella che lo amava e lo conosceva e quella che lo ha pugnalato, accusato e che forse non sarà così affranta per questa notizia, che giorno 22 giugno mio padre è deceduto.

Chiedo il massimo riserbo, in primis per rispetto di un essere umano e di un padre, ma anche per la circostanza che vede una figlia procedere ad una denuncia in questura – prosegue la figlia di Gioacchino Campolo – per evidenti errori nella gestione di mio padre come paziente, anziché poter piangere e vivere il dolore che la perdita di un padre speciale come lui porta nel cuore.

La cronaca giudiziaria la conoscete tutti e dato che nessuno ha voluto ascoltarmi per fare uscire la verità in quel contesto, chiedo in ugual modo indifferenza rispetto ad un dolore immenso.

Mio padre è e sarà sempre un uomo e un padre esemplare ed il rispetto della morte e del dolore credo fermamente debba prescindere da qualsiasi articolo che richiami fatti che di cronaca attuale non hanno nulla.

Specialmente, che non vengano pubblicate a corredo di tale lettera, alcuna foto che nulla riguarda la notizia che state diffondendo.

Se tutto ciò verrà pubblicato, vi dico grazie per avermi ascoltato almeno una volta, anche se troppo tardi”, conclude Adriana Campolo.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.