Stampa Stampa
230

MONTEPAONE, IL “SOLEADO” NON SPLENDE PIÙ


Demolito ex campeggio in voga negli anni ‘80. Chiuso da  anni, versava in una grave situazione di degrado

Articolo e foto di Gianni ROMANO

MONTEPAONE (CZ) – 21 MAGGIO 2018 –  Si scrive la parola fine al degrado datato per l’ex campeggio Soleado, una struttura situata sull’area demaniale e non in uso da anni. 

A dirlo l’assessore i lavori pubblici Francesco Lucia, i lavori consistono nella demolizione e il naturale ripristino dei luoghi che vede presenti,tutte le strutture precarie, bungalow, recinzioni, bar, ristorante, casette e tettoie con il naturale allontanamento del materiale  in discarica e impianti autorizzati.

Di concerto con il responsabile dell’area tecnica Franco Ficchì, il corpo della polizia municipale e personale tecnico di prevenzione UOISP dell’ASP di Catanzaro,si accertava il generale degrado e l’abbandono della grande struttura fatiscente e  in precarie condizioni igieniche-sanitarie,allo scopo dopo relativa gara di appalto si aggiudicava i lavori l’impresa  Chiaravalloti Umberto con sede a San Sostene, i lavori in oggetto devono essere ultimati entro la data fissata, entro dieci giorni dal suo naturale inizio.

La zona dove insiste l’ex campeggio Soleado, molto in voga negli anni 80, è allocata alla fine del nuovo tratto di lungomare che arriva sino alla zona di località Casinello-Bricà, e darà una volta ultimati i lavori una grande possibilità di parcheggi e la costruzione di una nuova strada.

Una situazione che lo scorso anno creò, non pochi problemi alla viabilità presente in quella zona in gran numero, vista la presenza di numerosi stabilimenti balneari,adesso ultimati i lavori ci sarà la reale possibilità dice l’assessore Francesco Lucia di dare risposte ai cittadini e ai turisti presenti in gran numero nel periodo estivo.

Si mette mano e si scrive finalmente la parola fine ad un  grave  problema  ad impatto ambientale, presente in zona da molti anni.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.