Stampa Stampa
18

MONTEPAONE – I fondi comunitari e le politiche di coesione secondo il Pd


L'europarlamentare Mario Prillo, uno dei relatori del convegno

L’europarlamentare Mario Prillo, uno dei relatori del convegno

In un convegno studiosi e politici hanno discusso di Europa e di opportunità per la Calabria

Fonte: Articolo e foto di Gianni Romano (Il Quotidiano della Calabria)

MONTEPAONE – 14 APRILE 2014 – Nuova riuscita iniziativa del circolo Pd di Montepaone. In una sala gremita oltre le più rosee aspettative, si è parlato di Europa, ed in particolar modo delle sue politiche di coesione da realizzare attraverso l’utilizzo dei fondi comunitari.

Come di consuetudine gli organizzatori hanno scelto un approccio che si è snodato lungo due direttive, una parte tecnica ed una prettamente politica. Dopo i saluti di rito portati dal segretario della federazione provinciale Pd, Enzo Bruno, il quale ha sottolineato il grande e qualificato lavoro svolto dal circolo di Montepaone, in poco meno di un anno, la parola è passata al segretario cittadino, avvoccato Giuseppe Tuccio.

Quest’ultimo, nell’illustrare le ragioni della scelta sulla tematica oggetto del convegno, ha posto l’attenzione sulle opportunità offerte dall’Europa agli Stati membri, troppo spesso non sfruttate anche da quelle aree che più ne avrebbero bisogno, come la nostra Regione.

Conclusi i saluti iniziali è stata la volta del professor Giovanni D’Orio. Il docente dell’Università della Calabria, nei tempi contingentati offerti dalla serata, ha svolto una vera e propria “lectio magistralis” sui fondi europei. Il taglio impresso all’intervento è stato estremamente pratico, contestualizzando i propri pensieri con l’ausilio di esempi, positivi e negativi, offerti dalla nostra realtà territoriale. Di grande interresse è stato lo spazio dedicato all’esame del regolamento comunitario sui fondi 2014-2020 sull’attuazione del quale, l’Italia e la Calabria ancor di più, sono in forte ritardo. La relazione ha stimolato l’intervento di alcuni Sindaci locali, che partendo dal loro punto di vista “privilegiato” hanno focalizzato lo sguardo non solo sulle opportunità offerte dall’Europa, ma anche sulle difficoltà che si incontrano nell’utilizzo dei fondi.

La parte politica della serata è stata occupata dall’intervento del consigliere regionale Scalzo, che ha rivendicato il proficuo lavoro svolto, in materia di fondi europei, dalla precedente Giunta Regionale di CentroSinistra, smantellato dalla gestione Scopelliti, e ha auspicato un pronto ritorno del Pd al governo della Regione. In conclusione ha preso la parola l’europarlamentare in carica, e ricandidato alle elezioni del 25 Maggio, Onorevole Mario Pirillo.

Partendo dall’esperienza dal suo osservatorio di Bruxelles ha potuto tinteggiare un quadro a tinte fosche per la nostra Regione, sottolineando come la Giunta Scopelliti non ha saputo usufruire del grande privilegio di avere un rappresentante calabrese nelle istituzioni europee. L’onorevole Pirillo ha richiamato tutti gli attori politici, a partire dagli amministratori locali, ad un maggiore impegno sul fronte dell’Europa per interrompere la tendenza di un’Unione sempre più rivolta verso il suo Nord ed Est e sempre meno verso il Mediterraneo. Il sogno da realizzare è quello degli Stati Uniti d’Europa, solo così i cittadini potranno sentire l’Unione come una realtà propria rispetto a quella estranea e distante percepita oggi.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.