Stampa Stampa
24

MONTEPAONE – DISAVANZO TECNICO “GELA” MAGGIORANZA E OPPOSIZIONE (CON VIDEO)


Passivo supera i due milioni di euro dopo i rilievi della corte dei conti

Articolo e foto di Gianni ROMANO (Il Quotidiano del Sud)

MONTEPAONE (CZ) – 1 MARZO 2018 – Consiglio comunale dopo i rilievi mossa dalla Corte dei Conti al comune di Montepaone.

Ad  oggi il debito  disavanzo tecnico supera per eccesso i due milioni di euro, questo   disavanzo di natura tecnica è dovuto al riaccertamento straordinario dei residui, questa operazione andava effettuata già nel periodo commissariato del 2014 ed ereditata da precedenti amministrazioni in carica allora, ora l’ente ha tempo per ripianare  il  tutto sino al 2044.

Gelo tra maggioranza e opposizione ma Buran, il vento gelido siberiano  non centra . Dopo i rilievi mossi dal gruppo di opposizione composto dai consiglieri Candelieri, Totino, Fulginiti e Gerace che avevano posto interrogativi alla corte dei conti, nella seduta consiliare questi rilievi  sono emersi.

Il sindaco Migliarese ha detto, ”nel prendere  atto dei rilievi si ricorda che a seguito della mobilità in uscita del responsabile del settore finanziario, si è passati per  una fase transitoria commissariale, in questo periodo  sono entrati in vigore le nuove disposizioni contabili il quale ha radicalmente cambiato radicalmente la gestione contabile degli enti.”

La deliberazione, dice Migliarese, da cui scaturisce l’odierno consiglio ha preso atto delle correzioni già apportate dal consiglio ai rendiconti dal 2014 e seguenti, in questo la Corte dei Conti ha ritenuto superate soltanto parzialmente i precedenti rilievi richiedendone di nuovi, e sempre la Corte dei Conti ha sottolineato i numerosi errori tecnici compiuti nella gestione del bilancio negli anni passati.

E, continua Migliarese, il rapporto tra l’ente e la Corte dei Conti è stato sino ad oggi improntato nel segno della massima collaborazione,resta tanto da fare, continuava il sindaco ma i primi segnali di miglioramento ci sono.” I punti e le prese d’atto passavano a maggioranza con il voto contrario del gruppo di opposizione che ha ribadito che come sempre  non sono presenti tutti gli allegati utili alle votazioni, e senza parere del revisore dei conti,arrivato solo poche ore prima via pec,parere importante trattandosi anche del blocco del spesa.

Ma il gruppo di opposizione ha rilevato che mancano gli indici di una possibile risalita in tempi certi, si poteva fare prima dicono, “Quest’ultimo   strumento   è   stato   più   volte   indicato   dal   gruppo   consiliare   di opposizione “Impegno e Solidarietà – Montepaone” , dicono i consiglieri, come funzionale al ripiano del   disavanzo   e   consistente   nell’approvazione   di   apposita   delibera, contrariamente a quanto ostinatamente affermato dal gruppo di maggioranza, in considerazione poi di quanto, invece, richiesto dalla stessa Corte dei Conti Sezione Regionale di Controllo per la Calabria”.

Infine, la presa d’atto della predetta deliberazione N. 124/2017 fa seguito, continua l’opposizione,  ad  una prima   richiesta   avanzata   nei   confronti   dell’amministrazione   da   parte dell’organismo di giustizia contabile di apportare idonee misure correttive, data la deficitaria situazione economico – finanziaria dell’ Ente, ma la cui risposta operata mediante un relazione scritta, fu giudicata, al tempo,  non soddisfacente ed inattendibile nel contenuto e nei numeri.”

Da qui, il ripetersi di una situazione in Consiglio Comunale pressochè uguale a quella già avvenuta nel mese di Ottobre scorso. Da più parti si chiede, dice la minoranza,a quando la diretta consiliare in  streaming? 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.