Stampa Stampa
58

MONTEPAONE (CZ) – TASSE, E’ SCONTRO IN AULA TRA MAGGIORANZA E OPPOSIZIONE (CON VIDEO)


Nel video, a margine del consiglio comunale, gli auguri pasquali del sindaco Mario Migliarese e del capo gruppo di minoranza Saverio Candelieri

Articolo, foto e video di Gianni ROMANO

MONTEPAONE (CZ) – 2 APRILE 2018 –  In   vista   dell’esame   del   bilancio   di   previsione   2018-2020   è   tornato   a   riunirsi   il   consiglio Comunale   di   Montepaone,   convocato   per   discutere   ed   approvare   le   tariffe   di   tributi   e servizi comunali.

Anche per il 2018 le tasse da pagare al comune non subiranno aumenti giacché sono stati confermati tutti i provvedimenti degli anni precedenti, l’opposizione   consiliare   ha   rimproverato   alla   maggioranza   la   mancata   diminuzione   delle imposte. Dai   banchi   della   maggioranza   è   giunta   prontamente   la   replica.  

E’   stato   infatti sottolineato  come, vista la precaria  situazione  dei conti dell’Ente  emersa  in  seguito  alle correzioni apportate al rendiconto 2014, è da considerare un risultato importante non aver stabilito aumenti per le tariffe, come per esempio quelle per servizi a domanda individuale che   sono   rimaste   anche   esse   invariate.  

Inoltre,   il   Comune   di   Montepaone   sta attraversando una delicata fase di transizione in seguito alla scelta dell’Amministrazione Migliarese   di   riportare   la   gestione  dei  servizi   finanziario   e  tributi   all’interno   del   Comune stesso. 

Si   confida   che  il   nuovo   corso   recentemente   inaugurato   riuscirà   a   consentire   un maggiore   introito   da   recupero   di   evasione   ed   elusione   dei   tributi,   anche   grazie all’affidamento   del   servizio   di   riscossione   ad   una   società   esterna   di   ormai   prossima realizzazione.  

Solo   aumentando   il   gettito   è   verosimile   prospettare   un   concreto   ed apprezzabile abbassamento del livello di imposizione. Nel corso della medesima seduta è stato approvato con voti unanimi il piano triennale delle opere  pubbliche.   Di   rilievo   anche   la   modifica   al   regolamento   per   l’utilizzo   degli   impianti sportivi.  

L’intento   dichiarato   dalla   maggioranza   consiliare   è   quello   di   consentire   alle associazioni   sportive   che   partecipano   a   campionati   federali   di   non   dover   sopportare eccesivi   costi   per   l’utilizzo   degli   impianti. 

L’opposizione   dal   canto   suo,   pur   non dichiarandosi   contraria,   ha   sollevato   delle   contestazioni   di   natura   tecnica   che   hanno indotto  la maggioranza  ad  apportare delle modifiche alla proposta prima  della  definitiva approvazione.

Il gruppo di opposizione ha detto,”c’è una conferma al massimo delle tariffe comunali, Imu, Tasi e Tari al massimo, addizionale Irpef,sbandierata una diminuzione delle tasse da parte della maggioranza ma parole rimaste sulla carta, anche per il prossimo anno ci sarà una sensibile forma di gravame sulle tasche dei cittadini.

Un alleggerimento che  non c’e stato,sulla tari e determina approvazione piano  tari ci sono errori, legati ad un calcolo,delle varie voci legate  al piano Tari,nel 2017  rilevato un disavanzo di  90 mila euro che non sarebbe previsto stranamente e chiediamo il perché, nel nuovo piano finanziario”.

Ammanco che  secondo noi  potrebbe  inficiato  il bilancio, ancora si persiste  bisogna parametrare la tariffa adeguando i nuovi dati Istat, un ricalcolo che non è stato fatto chiesto il rinvio ma come sempre la maggioranza non lo ha accordato.”

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.