Stampa Stampa
14

MONTEPAONE (CZ) – SICUREZZA SCOLASTICA, CI PENSA IL “CITTADINO VIGILE”


Iniziativa dell’associazione no profit “Amici dei bambini” e del gruppo consiliare di opposizione “Impegno e Solidarietà”

di Gia. RO.

MONTEPAONE (CZ) – 27 GENNAIO 2016 –  L’associazione no profit Amici dei bambini”   ed il gruppo consiliare di opposizione Impegno e solidarietàMontepaone”, in un contesto di sempre più intensa e viva attività di volontariato, che ha preso forma tramite lo svolgimento di più iniziative di beneficenza e solidarietà in svariati territori della provincia catanzarese, intenderebbero condurre un progetto di assistenza al servizio scolastico e scuolabus anche sul territorio del Comune di Montepaone.

Conoscendo le esigenze comuni presenti in molteplici realtà territoriali della nostra Regione, è stata riscontrata  anche per il Comune di Montepaone l’esigenza  di offrire un serio e valido supporto in un contesto  quale quello afferente alla “scuola”,

in materia di ordine  e sicurezza.In ragione di tutto ciò , l’organizzazione di terzo settore  ed il gruppo consiliare succitati, avrebbero pensato d’accordo con l’ ente in questione di sviluppare l’idea del “cittadino vigile”, per il quale si usufruirebbe  della disponibilità di soggetti che godono di un regime di supporto al loro reddito e/o in stato di pensionamento, con un’età non superiore a 75 anni, dotati di certificato di sana e robusta costituzione rilasciato dal loro medico di base, senza precedenti penali e carichi pendenti, dotati di diritti civili e politici , dietro loro richiesta, presentata allo stesso ente comunale.

Lo stesso, per lo svolgimento dell’attività di assistenza e collaborazione meglio specificata in seguito,  non percepirà alcun tipo di retribuzione e/o compenso. Tale figura potrebbe  fungere da supporto agli agenti di polizia municipali attivi sul territorio,  con la finalità di meglio vigilare all’uscita di tutte le scuole cittadine agli orari di entrata ed uscita dalle medesime e con l’opportunità altresì di espletare eventualmente, su richiesta dell’ufficio di Polizia Municipale, servizi particolari ed eccezionali in caso di urgenza e per un ridotto arco temporale.

Laddove vi siano già vigili urbani operativi sul luogo dato in consegna per la loro relativa vigilanza ( es. per l’ attraversamento pedonale, parcheggio delle autovetture con a bordo gli studenti ecc..) , non dovrà né interferire e né sostituirsi agli stessi per nessuna ragione. Potrà invece trasmettere alla  Polizia Municipale, informazioni inerenti a potenziali anomalie ravvisate nel corso del proprio servizio o segnalate dai cittadini, in caso di ipotetiche trasgressioni compiute e potrà altresì accertarsi che la discesa dagli scuolabus avvenga in perfetto ordine  e sicurezza.

Le spese assicurative da garantire alla figura in oggetto potranno essere coperte, aderendo all’iniziativa promossa dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali con D.L. 90/14 denominata diamoci una mano”, attraverso apposito Fondo istituito dal predetto Ministero  d’accordo con l’ente Inail. Il volontario inoltre, dovrà ottemperare ai dettami impartiti dall’ufficio di Polizia Municipale ed in caso di assenza per   malattia o altro genere di motivi, dovrà darne conto con  comunicazione allo stesso.

Potrà essere destinatario di un breve corso di formazione per un efficace ed efficiente assolvimento dell’incarico consistente nella  formazione di  una migliore conoscenza del codice della strada e delle modalità di condotta relazionale con gli utenti. La presente figura potrebbe altresì adempiere ad un’ opera di presidio, in occasione di eventi ludico-culturali tenuti su l’intero territorio comunale di Montepaone. Il cittadino vigile” , potrà assolvere parimenti  alla funzione di assistente all’autista dello scuolabus nella cura e custodia degli studenti  , nel corso del trasporto degli stessi dalla loro abitazione all’edificio scolastico e viceversa, al fine, anche in tal caso, di meglio  assicurare la sicurezza e la salute dei medesimi.

L’ istante potrà essere soggetto al sollevamento dall’incarico a lui assegnato, nelle ipotesi in cui non dovesse osservare le disposizioni impartite , rassegnare in forma scritta le dimissioni ed in ultimo per via  del  raggiungimento del limite di età suindicato. L’ammissione al progetto avverrà mediante iscrizione in apposito elenco, come detto, dietro deposito di richiesta scritta presso l’ente comunale, compilando modello già predisposto.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.