Stampa Stampa
35

MONTEPAONE (CZ) – Ponte sul fiume Caccavari e differenziata, interviene l’Udc


Montepaone, panorama

Montepaone, panorama

Fonte: articolo di Gianni Romano (Il Quotidiano della Calabria)

 MONTEPAONE (CZ) –  3 MAGGIO 2014 – Si torna a parla del ponte sul fiume Caccavari,e sulla sua reale possibilità di apertura nei prossimi mesi estivi.

A dirlo il partito dell’Udc che per voce del commissario cittadino Antonio Lombardo pone una serie di interrogativi,”Il 24 Aprile 2012, la stampa dava notizia dell’ inizio dei lavori del ponte Caccavari danneggiato dalle intense piogge della notte tra il 22 e il 23 novembre 2011. Vista l’importanza della infrastruttura su cui insiste l’opera, in un’area di intenso flusso di traffico, soprattutto nella stagione turistica, la celerità operativa era un fattore determinante,queste le parole di Lombardo, e dopo cinque mesi dall’evento la Provincia ha redatto un progetto di rifacimento del ponte e reperito le risorse necessarie pari 490.000 euro, per un importo a base d’asta di 377.142 euro ed 112.857 euro per IVA e somme a disposizione. Riconoscendo le difficoltà insorte tra cui quella della rimozione e messa a sicurezza dei cavi Enel i lavori hanno subito un forte rallentamento facendo si che il comitato Ponte Caccavari protestasse energicamente verso le istituzioni preposte.

“L’Udc ,continua Lombardo, sempre attenta e sensibile alle problematiche della comunità si è schierata al fianco del Comitato cercando unitamente chiarimenti, rassicurazioni e, laddove ne è stato necessario, pressioni a chi di dovere perchè le istanze venissero ascoltate e accolte.”

Il 16/04/2014 presso i locali della delegazione municipale si è tenuta una riunione con i responsabili provinciali e comunali, dove è stato messo in evidenza l’importanza del bivio posizionato sul ponte che serve sia lo svincolo sulla SS 106 che una importante zona dell’abitato di Montepaone Lido, e che proprio in virtù dell’ avvicinarsi della stagione estiva bisognava ovviare alle criticità derivanti dal traffico.

“Ma, continua Lombardo, ancor di più è stato posto come punto cardine la necessità di creare una alternativa ai residenti ed ai commercianti del posto che fino ad oggi hanno subito l’estromissione dalla vita socio-economica del paese. Così finalmente a due anni esatti dell’avvio dei lavori del ponte, è stata aperta una passerella sullo stesso ottenendo così quanto era opportuno e doveroso per la comunità, e questo a dimostrazione (per quanto ci riguarda) come la politica sia importante e determinante se messa al servizio dei cittadini.

 “Cogliamo infine l’occasione di porre all’attenzione del Sindaco che l’annunciata raccolta differenziata bandita unitamente al Comune di Gasperina (dove è risultata aggiudicatrice la ditta Mea Srl (già operativa a Soverato) a tutt’oggi ancora non è partita, e che,continua Lombardo, tramite proroga il servizio viene espletato dall’attuale ditta in convenzione. Premesso che le problematiche delle discariche dove confluiscono i nostri rifiuti sono di estrema criticità tanto che si prevede l’ennesima chiusura proprio a ridosso della stagione estiva, conclude Antonio Lombardo,chiediamo al Sindaco:a) quali sono i provvedimenti che si intendono prendere affinché vengano garantite le necessarie precauzioni per la salvaguarda igienico-sanitaria della comunità?b) perche la ditta sopra menzionata ancora non è operativa?”

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.