Stampa Stampa
31

MONTEPAONE (CZ) – Ponte Caccavari, “Bene Comune”: “Finalmente scritta la parola fine alla vicenda”


Montepaone, veduta
Montepaone, veduta

Il Comitato dice la sua sulla riapertura del cavalcavia danneggiato dall’alluvione del novembre 2011

di REDAZIONE

MONTEPAONE (CZ) – 22 GENNAIO 2015 – <<Finalmente!>>. Esordisce così il comunicato del Comitato civico “Montepaone – Bene Comune”, dinanzi all’apertura del ponte sul fiume Caccavari.

Il Comitato parla di “evento” e definisce “tribolata” la riapertura del cavalcavia.

<<Si sono dovuti attendere, oltre tre anni – continua il Comitato – più segnatamente tre anni e due mesi, per vedere esaurirsi fortunatamente quel clima di legittima impazienza, disagio e talvolta rassegnazione, che ha coinvolto la cittadinanza montepaonese tutta e sinceramente, in modo ancor più spiccato, i residenti della zona in Via degli Aurunci, oltre che commercianti del posto,perché letteralmente tagliati fuori dal resto del paese, per un lasso di tempo, che chiamare abnorme, non può ragionevolmente definirsi esagerazione>>.

<<Per cui – insiste la nota – grande e sincera solidarietà va riconosciuta agli stessi, anche per via delle innumerevoli “rassicurazioni” e “promesse”da loro ascoltate, mai compiutamente mantenute. Da quella fatidica notte a cavallo tra il 22 e 23 Novembre 2011,giorno della caduta del ponte, molto è accaduto. Ad iniziare dalla comunicazione di apertura dei lavori in data 24 Aprile 2012, fornita dalla stampa, su indicazione dell’allora amministrazione comunale Rattà-Froio, la quale erroneamente valutava la chiusura degli stessi in tempi alquanto rapidi. Per passare ad una fase di pressoché totale stallo, durata circa un anno, nel quale andò costituendosi mirabilmente anche un apposito comitato per il monitoraggio costante della incresciosa situazione>>.

<<Andando poi all’anno 2014 – si legge inoltre nel comunicato – nel quale molte furono le riunioni operative a cavallo tra la stagione estiva ed il successivo periodo autunnale, tenutesi nel Comune di Montepaone nella sede della Provincia, e numerosi altri furono i botta e risposta a cui assistemmo, tra forze politiche, realtà associazionistiche, cittadini ed il medesimo Ente provinciale, a partire dal Gennaio dello scorso anno.Fino ad arrivare, in ultimo, alla tanto attesa e sospirata riapertura, con buona pace di chi presumibilmente aveva sottovalutato la problematica e tutte le preoccupazioni, le ansie e le difficoltà sofferte dai montepaonesi, in questi lunghi anni>>.

<<Tuttavia – conclude la nota – dopo una lunga parentesi di mancate risposte e di responsabilità rimpallate da una parte all’altra, si può con gioia finalmente dire:”è bene, ciò che finisce bene!”.Pur dovendo ammettere al contempo, che qualcuno, forse più di uno, un “Piccolo” debito, in merito a tutta la questione “ponte Caccavari”, nei confronti dei numerosi abitanti di Montepaone, lo dovrà comunque obiettivamente riconoscere ed in qualche modo saldare>>.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.