Stampa Stampa
62

MONTEPAONE (CZ) – PALAZZO PIRRO’, “SCATTA” IL COMODATO D’USO


Obiettivo della Giunta è lo svolgimento di attività che valorizzino i beni di proprietà comunale

Articolo e foto di Gianni ROMANO (Il Quotidiano del Sud)

MONTEPAONE (CZ) – 14 GIUGNO 2017 –  Con apposita delibera di giunta ,si regolarizza l’’utilizzo dei beni di proprietà comunale siti in Montepaone centro storico, via Umberto I,  facenti parte del Palazzo Cesare Pirro’.

Siti in Montepaone, i suddetti locali fanno parte di un più ampio edificio denominato Palazzo Cesare Pirrò interressato al recupero storico-architettonico, sul quale è stato effettuato un intervento di riqualificazione, rifunzionalizzazione e valorizzazione nella duplice dimensione economica e sociale, dell’intervento è stata impressa al bene una destinazione sociale.

Ai locali suddetti è stata attribuita svolgere attività e manifestazioni giusto piano di gestione del manufatto approvato con deliberazione comunale destinazione sociale turistico-culturale è stata attribuita la nuova funzione improntata alla possibilità di carattere culturale, valorizzazione dei prodotti locali, artigianato, dimensione economica e sociale, ed a seguito culturale; improntata alla possibilità di potervi di carattere culturale, valorizzazione dei prodotti locali, artigianato, considerato che detti locali sono allo stato inutilizzati e ciò comporta un loro deterioramento, che gli Enti non devono perseguire, costantemente e necessariamente, un risultato soltanto economico in senso stretto nell’utilizzazione dei beni patrimoniali, ma, come enti a fini generali, devono anche curare gli interessi e promuovere lo sviluppo della comunità amministrata.

Infatti, “l’ente locale rappresenta la propria comunità, ne cura gli interessi, ne promuove lo sviluppo”, tuttavia l’eventuale scelta di disporre di un bene pubblico deve avvenire a seguito di “un’attenta ponderazione comparativa tra gli interessi pubblici in gioco, rimessa esclusivamente alla sfera discrezionale dell’ente, in cui però deve tenersi nella massima considerazione l’interesse alla conservazione ed alla corretta gestione del patrimonio pubblico, in ragione della tutela costituzionale conservazione ed alla corretta gestione del patrimonio pubblico è da considerarsi primario anche perché espressione dei principi di buon andamento e di sana gestione ed impone all’ente di ricercare tutte le alternative possibili che consentano un equo temperamento degli interessi in gioco, adottando la soluzione più idonea ed equilibrata, che comporti il minor sacrificio possibile degli interessi compresenti”.

Naturalmente tale valutazione comparativa tra i vari interessi in gioco nonché della verifica della compatibilità finanziaria e gestionale dell’atto dispositivo, è rimessa esclusivamente alla discrezionalità ed al prudente apprezzamento dell’ente, che si assume la responsabilità della scelta.

Il Comune di Montepaone intende utilizzare i locali di cui in esordio, mediante concessione in comodato d’uso gratuito ad Associazioni senza scopo di lucro presenti ed operanti nel territorio comunale ed aventi sede legale nel Comune di Montepaone per lo svolgimento di attività che valorizzino i beni individuati privilegiando l’offerta turistica e ne consentano la massima fruibilità alla collettività.

Infatti, lo scopo principale del loro utilizzo può ben essere individuato in quello di differenziare l’offerta turistica sul territorio incentivando attività in grado di attrarre visitatori anche presso il Centro Storico del paese l’apertura al pubblico, dei locali tutti i giorni per il periodo che va dal 1 luglio al 31 agosto. E per almeno due giorni a settimana negli altri periodi dell’anno.

L’apertura minima giornaliera non potrà essere inferiore alle 4 ore, da collocare nelle fasce della giornata di potenziale maggior afflusso di visitatori.

                                                                                                                                                           

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.