Stampa Stampa
178

MONTEPAONE (CZ) – No del Comune, la farmacia resta dov’è


Negata la richiesta di trasferimento dal centro storico alla frazione marina

Articolo di Gianni ROMANO (Il Quotidiano del Sud)

MONTEPAONE (CZ)-  21 LUGLIO 2015 – Potrebbe iniziare un lungo braccio di ferro tra il comune di Montepaone e la farmacia Murone sita in Montepaone centro storico.

Il comune di Montepaone rigetta l’istanza di trasferimento della farmacia Cristina Murone con sede a Montepaone centro storico a quello di Montepaone lido,dove già insiste da anni un’altra farmacia, lo spostamento della farmacia Murone avrebbe di fatto spogliato di un servizio primario ed essenziale i residenti del centro storico, e su queste tesi il comune di Montepaone respinge la domanda.

Il comune nelle sue argomentazioni dice,”Secondo autorevole giurisprudenza tale limitazione “ si giustifica considerando che il titolare di farmacia si giova, in realtà, di un sistema di quasi- monopolio, in quanto è protetto dalla concorrenza da una triplice barriera: primo, il “numero chiuso” degli esercizi farmaceutici; secondo, l’assegnazione di una porzione di territorio (zona) all’interno della quale gode di un pieno diritto di esclusiva, nel senso che nessun altro farmacista vi si può insediare; terzo, il divieto imposto ai concorrenti di avvicinarsi al di sotto di una distanza minima, ancorché si trovino all’interno della zona di loro spettanza. Non può invocare la pienezza dei diritti del libero mercato chi, è evidente che l’eventuale trasferimento della farmacia di cui è titolare la Dott.ssa Murone dal Centro storico di Montepaone, verso la frazione marina, pregiudicherebbe inevitabilmente il diritto costituzionalmente garantito all’assistenza sanitaria, sub-specie farmaceutica, degli abitanti di questa area, che seppur meno popolata rispetto alla frazione lido (conta circa 930 residenti)aumenta nel periodo estivo, per l’incremento dei flussi turistici da parte di ex residenti, che giungono in Calabria per trascorre le vacanze e ricongiungersi a i nuclei familiari di origine.”

E poiché composta in prevalenza da anziani, e spesso più bisognosa di accedere all’assistenza .”Tra l’altro proprio la popolazione del Centro Storico è quella più bisognosa dell’erogazione di servizi i, Il Comune di Montepaone è impegnato a preservare e rilanciare il Centro storico,ove è ubicata la sede Municipale, e a tutt’oggi sono garantiti servizi essenziali quali, istruzione e ufficio postale. Il pregiudizio che verrebbe arrecato agli abitanti del centro storico, che si ritroverebbero privati dell’assistenza farmaceutica, non è giustificato da nessuna particolare esigenza degli abitanti della frazione Lido, già servita da una farmacia in loco, i quali tra l’altro dato lo sviluppo delle zone costiere hanno la possibilità di una maggiore offerta proveniente anche da paesi limitrofi. “Il trasferimento della farmacia del centro storico riporterebbe il comune di Montepaone alla situazione precedente al 1981, con uno dei due agglomerati urbani del tutto privo di adeguata assistenza farmaceutica.

“Ritenuto,continua la nota del comune di Montepaone, di dover provvedere con urgenza in ordine all’adozione del presente atto, alfine di dar seguito alla conclusione del procedimento amministrativo entro i termini previsti per legge;attesa la propria competenza  si esprime parere negativo alla richiesta della D.ssa Maria Cristina Murone alla domanda di trasferimento della farmacia dal centro capoluogo di Montepaone alla frazione Lido.”

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.