Stampa Stampa
254

MONTEPAONE (CZ) – LIDO “MAGNA GRECIA”, TAR SOSPENDE ORDINANZA DI DEMOLIZIONE


Comune aveva disposto demolizione al termine di ogni stagione estiva con ricostruzione in quella successiva. Accolta tesi difensore proprietario avvocato Pino Pitaro

di Fra. PO.

MONTEPAONE (CZ) – 17 GIUGNO 2016 –  Con ordinanza cautelare n. 244 emessa ieri, 16 giugno 2016, il Tar di Catanzaro ha disposto la sospensione dell’ordinanza sindacale del Comune di Montepaone con cui l’Amministrazione Comunale aveva intimato, proprio all’inizio della stagione estiva, lo sgombero e la demolizione del noto stabilimento balneare Magna Grecia.

La suddetta ordinanza sindacale, emanata dal Comune di Montepaone,  è stata notificata al proprietario del Lido Magna Grecia pochi giorni dopo l’apertura della stagione balneare .

Secondo quanto argomentato dal Comune di Montepaone nell’ordinanza di sgombero impugnata,  il lido Magna Grecia avrebbe dovuto essere demolito al termine di ogni stagione balneare e ricostruito all’inizio di quella successiva.

La suddetta tesi dell’Amministrazione Comunale, antieconomica ed estranea a qualsiasi logica imprenditoriale, è stata efficacemente contrastata dall’avvocatp Giuseppe Pitaro che con ricorso ha adito il Tar Catanzaro al fine di ottenere la sospensione immediata del provvedimento amministrativo pregiudizievole  per il Magna Grecia e per tutta la collettività montepaonese, che sarebbe stata privata di  un importante struttura ricettiva turistica.

Il Tar decidendo in via cautelare, accogliendo il ricorso dell’avvocato Giuseppe Pitaro, ha statuito la sospensione dell’ordinanza impugnata rinviando la discussione del merito al 12 ottobre 2016.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.