Stampa Stampa
25

MONTEPAONE (CZ) – Lastre di eternit abbandonate in strada


Pericolo in agguato: le lastre di cemento - amianto fanno bella mostra

Pericolo in agguato: le lastre di cemento – amianto fanno bella mostra nella pubblica via 

Qualcuno le ha incautamente lasciate nei pressi di civili abitazioni.eppure dovrebbe essere pienamente risaputo che rappresentano un grave per la salute pubblica. Tutti guardano ma nessuno vede

Articolo e foto di Gianni Romano (Il Quotidiano del Sud)

MONTEPAONE (CZ) – 20 MARZO 2015 – Nonostante continui reclami ed esposti fatte alle autorità competenti fanno bella mostra di se con tutto il suo potenziale pericolo, diverse lastre di Eternit abbandonata ai latI della strada in località Pozzo, nella frazione di Timponello del comune di Montepaone.

nonostante questo ingombrante fardello sia ai lati della strada comunale nessuno sembra vedere, tutti guardano ma nessuno vede, questo pericolo a ridosso della numerose abitazioni, si spera che adesso la prossima amministrazione in carica dopo le prossime elezioni  di maggio, metta nei programmai prioritari la salvaguardia del territorio e la salute dei suoi cittadini.

Cosa fare in presenza di manufatti in cemento-amianto (eternit). La presenza di manufatti in cemento- amianto (meglio conosciuto come “eternit”, dal nome del principale prodotto commerciale) genera apprensione e preoccupazione in considerazione dei rischi per la salute che possono derivare dall’esposizione a fibre di amianto in essi contenute.

Occorre tenere presente che il rischio dipende dalla probabilità di rilascio di fibre di amianto in aria e/o nel suolo, probabilità che risulta legata allo stato di conservazione del manufatto stesso, in particolare alla sua compattezza.

Dato che l’amianto non è più venduto dal 1994, alcuni manufatti che sembrano essere costituiti da eternit sono in realtà lastre ondulate di altro materiale: in questo caso dovrebbe esserci la marcatura “Asbestos freeAccertamento: si deve determinare la presenza di amianto nella lastra di fibrocemento, questo si può accertare risalendo alla data d’acquisto del manufatto, oppure semplicemente facendo analizzare un campione, possibilmente una lastra intera, poiché uno o più frammenti, se poi confermati contenere amianto, sono nella condizione ideale per nuocere gravemente alla salute. Incapsulamento: è un metodo di bonifica “transitorio” che prevede il trattamento della superficie delle lastre esposta agli agenti atmosferici con sostanze sintetiche, idonee ad inglobare e consolidare le fibre di amianto al manufatto cementizio ed impedirne il rilascio nell’ambiente.

Rimozione e smaltimento: è un metodo di bonifica “radicale” che prevede diverse procedure speciali atte a garantire la sicurezza: degli operatori addetti alle varie operazioni di rimozione, trasporto e smaltimento; delle persone e degli animali che si trovano in prossimità del cantiere e dei mezzi usati nel trasporto e infine in generale dell’ambiente dove si opera.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.