Stampa Stampa
30

MONTEPAONE (CZ) – La “Passione di Cristo” tra fede e devozione


Un momento della rappresentazione

Un momento della rappresentazione

Ben 60 i figuranti che nel centro storico hanno dato vita alla rappresentazione scenica delle ultime ore della vita di Gesù

Articolo e foto di Gianni ROMANO (Il Quotidiano del Sud)

MONTEPAONE (CZ) – 4 APRILE 2015 – Tra fede e tradizioni, la settimana santa è sempre al centro di riuscite manifestazioni che ripercorrono nel tempo la vita e le opere di Cristo, e Montepaone centro storico con le sue piazze, le sue vie e gli antichi,”Chiani” la sede della riuscita e partecipata rievocazione della passione di Cristo, con oltre sessanta figuranti che hanno reso ancora più bello questo intenso momento.

Rappresentare la Passione di Cristo non ha solo un intento didascalico, ma incarna soprattutto il desiderio di immedesimarsi, meditare e vivere l’evento in preparazione alla Pasqua di Nostro Signore Gesù Cristo. È questo il senso che pervade la Sacra Rappresentazione della Passione di Nostro Signore Gesù Cristo, realizzata dalla Parrocchia Maria SS. Immacolata di Montepaone Centro, che si è svolta lo scorso 29 marzo per le vie del centro storico.

Giunta alla seconda edizione sotto la sapiente regia di Franco Voci ormai regista affermato conosciuto in tutto il comprensorio. la Sacra Rappresentazione ripercorre i momenti fondamentali della Passione di Cristo, in particolare l’ingresso in Gerusalemme, l’ultima cena, la preghiera nell’orto del Getsemani, l’arresto, il processo e la crocifissione.

Fede, devozione, si fondono in occasione della suggestiva ed austera Processione della passione una tradizione che affonda le radici nel passato, un dramma religioso che la cittadinanza vive con grande partecipazione ed intensità emotiva. La manifestazione ha visto impegnati, oltre 60 partecipanti in costume, che attraverso i quadri viventi, la crudezza dell’evento anno ripercorso in successione i momenti più drammatici della Passione.

In prossimità delle mura cittadine viene curato l’allestimento dei quadri viventi: dall’episodio della preghiera nell’orto degli ulivi; dalla scena con Pilato a quella della disperazione di Giuda; dalle cadute sotto la croce all’incontro con la Veronica all’incontro commovente con Maria e le pie donne fino a toccare l’apice dalla crocifissione alla tragica e commovente deposizione. Grande e suggestiva è stata l’interpretazione di Giuseppe Voci nella parte di Cristo ed Elia Teti nella parte di Maria che hanno tenuto tutti i presenti col fiato sospeso toccando l’apice con la deposizione nella quale Maria con la sua bellissima voce ha fatto commuovere tutti, fino a strappare le lacrime tra il numerosissimo pubblico presente talmente è stata la sua performance.

Franco Voci ha tenuto a ringraziare in modo particolare lo staff. Sandro Betrò (musiche) – Procopio Immacolata (voce) – Antonio Iemmello – Felice Ursino – Pino Procopio – Massimiliano Cappuccino – Domenico Presterà – Senza il loro preziosissimo aiuto manifestazioni di questo genere non si potrebbero mettere insieme parole del regista e ha voluto idealmente abbracciare e ringraziare tutti i partecipanti che con passione e dedizione hanno contribuito alla riuscita della passione di Cristo.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.