Stampa Stampa
163

MONTEPAONE (CZ) – Insediato il primo consiglio comunale dell’era Migliarese


Mario Migliarese al momento del giuramento

Il neo primo cittadino. «Il lavoro da fare nei prossimi anni sarà enorme ed occorre la collaborazione di tutti»

Articolo e foto di Gianni ROMANO (Il Quotidiano del Sud)

MONTEPAONE (CZ) – 23 GIUGNO 2015 –  Nella suggestiva ambientazione del rinnovato Palazzo “Cesare Pirrò” è stato celebrato il Consiglio Comunale di insediamento della nuova Amministrazione Comunale di Montepaone.

La riunione ha visto una imponente partecipazione di pubblico, e nel corso della quale sono intervenuti il Presidente della Provincia Enzo Bruno, il Vice Presidente della Giunta Regionale on. Ciconte, il Presidente del Consiglio Regionale On. Scalzo e numerosi sindaci dei comuni limitrofi.  Dopo le formalità inerenti la convalida dei consiglieri eletti il neo Sindaco Mario Migliarese ha prestato il Giuramento di rito e indossato la fascia tricolore del Primo cittadino. In seguito il sindaco ha comunicato la composizione della giunta e le rispettive deleghe affidate agli assessori.

Come già preannunciato negli scorsi giorni Giuseppe Tuccio è stato nominato Vicesindaco vicario con delega agli affari generali, trasparenza semplificazione e formazione. Ad Isabella Venuto sono andate le deleghe al Bilancio, tributi e programmazione, contenzioso, personale e Centro storico. Francesco Lucia è il nuovo assessore ai Lavori pubblici e viabilità, Urbanistica, Turismo e attività produttive. A Maria Assunta Fiorentino sono state affidate le politiche sociali e giovanili, educative e scolastiche e pari opportunità. Per affrontare meglio le sfide che attendono la nuova Amministrazione il Sindaco Migliarese ha deciso di affidare al Consigliere Giovanni Voci le materie dell’agricoltura, artigianato e politiche delle frazioni, al consigliere Antonio Russo ambiente, ecologia e assetto del territorio, al consigliere Paolo Urzino le politiche sanitarie, alla Consigliera Tiziana Tuccio Sport, Spettacolo.

Sono stati designati Paolo Urzino capogruppo di maggioranza e Saverio Candelieri per l’opposizione. La seduta è entrata nel vivo con la proposta da parte della maggioranza di modifica dell’art. 29 dello statuto, riguardante la figura del Presidente del Consiglio. Tenendo fede agli impegni assunti con gli elettori, il gruppo Montepaone Riparte ne ha proposto l’abolizione. Nel relazionare sul punto il sindaco ha affermato:

“E’ nostra convinzione che la previsione del Presidente del Consiglio per un’assemblea composta da dodici consiglieri più il sindaco sia priva di una reale utilità. I compiti demandati al Presidente del consiglio possono essere tranquillamente svolti dal sindaco, così come è sempre stato.La nostra non vuole essere una scelta demagogica poiché sappiamo benissimo che dal punto di vista economico i risparmi non sono altissimi.  E’ un beneficio piccolo per le casse comunali ma non trascurabile. Per noi è importante dare un segnale di sobrietà della politica, cercando di combattere contro la moltiplicazione di ruoli e cariche prive di una significativa utilità”.

L’opposizione ha espresso la propria contrarietà rispetto alla proposta della maggioranza ritendo necessario mantenere una carica che dovrebbe rivestire un ruolo di terzietà e imparzialità. La maggioranza ha ampiamente argomentato sulla bontà della decisione che è stata approvata con il voto contrario della minoranza. Un primo successo per i componenti della maggioranza che a diverso titolo avevano sempre manifestato l’intenzione di abolire il ruolo del Presidente del Consiglio.

Promessa mantenuta alla prima occasione utile. In conclusione ha preso la parola il sindaco Migliarese il quale ha ringraziato nuovamente la popolazione per la prova di democrazia offerta alle ultime elezioni e si è congratulato con tutti i consiglieri eletti. Il Sindaco ha poi fatto il punto sui primissimi giorni di lavoro dove ci si è potuti rendere conto delle importanti sfide che attendono il paese.

“L’insediamento della nuova amministrazione è coinciso con l’inizio della stagione estiva, periodo in cui dato l’aumento della popolazione residente si concentrano numerose problematiche. Ci siamo subito messi al lavoro cercando di realizzare gli interventi indispensabili per ridare decoro e fruibilità agli spazi pubblici. Il lavoro da fare nei prossimi anni sarà enorme ed occorre la collaborazione di tutti. Auspico fortemente una collaborazione leale e concreta, all’interno del civico consesso, anche con i consiglieri cui il popolo ha affidato il delicato compito dell’opposizione.  Rinnovo a tutti presenti a nome mio e di tutta l’amministrazione i più sentiti ringraziamenti, e auguro a tutti i Consiglieri, ai colleghi della giunta, a noi tutti  un buono e proficuo lavoro, da svolgere con impegno e passione.”                                                 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.