Stampa Stampa
33

MONTEPAONE (CZ) – IL SINDACO “SI PRENDE” LE DELEGHE DI FRANCESCO LUCIA


In mano a Mario Migliarese dopo la restituzione da parte dell’assessore coinvolto in un caso di presunta corruzione

Articolo e foto di Gianni ROMANO (Il Quotidiano del Sud)

MONTEPAONE (CZ) – 24 SETTEMBRE 2017 –  Consiglio comunale con solo due punti all’ordine del giorno,ma il tema dominante, palpabile nell’aria, erano la restituzione delle deleghe assessorili da parte del consigliere comunale Francesco Lucia, assente ai lavori in aula, che lo vede coinvolto in un caso di presunta corruzione in ambito del suo  lavoro professionale, indagato e interdetto per i prossimi 6 mesi (dal servizio Asp) insieme a Francesco Santoro e Giuseppe Pugliese.

Ed in coda ai lavori in aula il sindaco Mario Migliarese ha reso edotti il consiglio e i presenti sulla restituzione delle deleghe che ora restano in mano al sindaco, deleghe pesanti, vero motore della macchina amministrativa, Urbanistica, lavori pubblici, turismo,  sport e commercio, Lucia resta però in carica come consigliere comunale.

Forse qualcuno pensava che il consiglio andasse in modo diverso, difatti il famoso “miglio verde” il salotto cittadino, il tratto di strada che intercorre tra i due principali bar della città, innegabilmente vede trattare con capannelli di persone  questa notizia, ma invece, in aula, tutto si è svolto come sempre sui binari della normale dialettica politica.

All’inizio dell’assise subito le contestazione del capo gruppo di opposizione, Saverio  Candelieri  che ha  dichiarato che i verbali  della precedente seduta  a suo dire, sono incompleti, inesatti e con dichiarazioni parziali e gravi, secondo lui, omissioni   su punti importanti continuava Candelieri come il bilancio con i richiami e le modifiche richieste.

Candelieri chiedeva inoltre se la Prefettura avesse  acquisito atti inviati dal comune, ma il segretario comunale Carmela Chiellino ribatteva dicendo che il consigliere comunale in piena autonomia può trasmettere al Prefetto gli atti interessati. 

Per Roberto Totino, che ribadiva come fosse quanto mai importante utilizzare i mezzi mediatici come le riprese video delle sedute consiliari per evitare che si creassero come nell’ultima seduta dichiarazioni parziali, anche perché continuava Totino tutto questo favorisce la partecipazione democratica e popolare il tutto diceva Totino, senza oneri per l’amministrazione comunale, si prendeva nota di tutto.

Totino, tuttavia, insisteva dicendo che oggi risulta esaurito il termine ultimo per il rilascio di chiarimenti nei confronti della Corte dei Conti sezioni di controllo, attraverso una nota di risposta che il sindaco Migliarese avrebbe dovuto  inviare come da rassicurazioni nella precedente seduta, ma di cui noi diceva Totino come gruppo di opposizione non abbiamo contezza.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.