Stampa Stampa
43

MONTEPAONE (CZ) – IL RECUPERO DELLA DISABILITA’ PASSA DAL “CAMPO ESTIVO”


Iniziativa del Csm con il supporto di Ama Calabria e dei genitori. Obiettivo del progetto è aiutare i partecipanti a riappropriarsi della propria vita

di REDAZIONE

MONTEPAONE (CZ) – 22 LUGLIO 2016 – Il Centro Diurno di Montepaone Lido che afferisce al Csm di Soverato, diretto dal Dr Salvatore Ritrovato, ha promosso anche quest’anno il Campo Estivo per giovani con disabilità psichiatrica.

Il progetto è stato  realizzato  con il pieno  riconoscimento ed il sostegno del Dr. G. Perri, Direttore Generale dell’ASP di Catanzaro, e del Dr Gregorio Corasaniti, Direttore del Dipartimento di Salute Mentale.

Hanno partecipato al Campo Estivo 25 giovani che sono inseriti in un programma di riabilitazione psicosociale presso il Centro Diurno di cui è responsabile la Dr.ssa Rosa Conca. Il percorso riabilitativo dei giovani utenti va ad integrare il trattamento sia farmacologico che psicoterapeutico al fine di promuovere nei destinatari un processo di recovery correlato alle strategie di coping e di benessere personale, finalizzate a sostenerli nell’impresa di riappropriarsi in mano la propria vita.

Anche quest’anno il progetto  della durata di 2  settimane con inizio il 27 giugno  2016  si è svolto presso il “Lido del Finanziere”, una  struttura balneare ubicata nel comune di Montepaone. Il progetto è stato supportato per tutta la durata anche da volontari dell’Associazione Ama Calabria e da genitori.

Il programma ha previsto  l’accoglienza  dei partecipanti dalle ore 8.00 fino alle ore 19.00 di ogni giorno, condividendo la colazione ed il pranzo. Come da programma intense sono state le attività ricreative nel pomeriggio come torneo di carte, di bocce, di ballo.  “Interessante, molto suggestivo, bellissimo è stato un giro in mare, su un’imbarcazione turistica, lungo la costa ionica che ha arricchito il  nostro soggiorno!”, così hanno esclamato, tra l’altro, i partecipanti.

Listener

Alla festa finale vi è stato il pranzo sociale a cui hanno aderito 104 partecipanti, tra cui il Dr N. Voci e il Dr A. Montuoro, in rappresentanza dei vertici Aziendali, l’Associazione A.FA.DI di Soverato, l’Associazione Don Pellicanò di Isca sullo Ionio, l’Associazione Ave Ama di Catanzaro. Il “Progetto Arcobaleno” è un’esperienza unica in Calabria, ormai consolidata negli anni, tanto attesa sia dai giovani che usufruiscono di una “vacanza al mare”, che dalle rispettive  famiglie che per due settimane  possono sentirsi sgravate dall’impegno quotidiano dell’assistenza dei loro figli. 

Al di la del progetto si lavora quotidianamente per mantenere ad un livello competitivo in termini di qualità ed efficienza, la Riabilitazione Psicosociale del Centro Diurno di Montepaone Lido del Csm di Soverato,  Asp di Catanzaro.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.