Stampa Stampa
167

MONTEPAONE (CZ) – Gli alunni del comprensivo a “scuola di gelato”


Piccoli gelatai all'opera

Dopo il corso per pizzaioli gli alunni del “don Mario Squillace” hanno imparato come si preparano le creme e si manovrano i macchinari

Articolo e foto di Gianni ROMANO  (Il Quotidiano del Sud)

MONTEPAONE (CZ) – 28 MAGGIO 2015 –  Continua il programma scolastico dell’istituto comprensivo “don Mario Squillace” di Montepaone, dopo il corso sulla preparazione delle pizze presso l’hotel Il Pescatore, ora gli alunni della seconda A,si sono recati unitamente ai loro docenti presso la gelateria Blue Moon.

Presente un maestro gelataio gli studenti hanno appreso le nozioni primarie, come si miscelano gli ingredienti, i gusti e i colori,per un alimento fresco buono e sano come il gelato,dopo la parte teorico, tutti in laboratorio alle prese con macchinari e ingredienti.

Presenti oltre il titolare Franco Galati, i docenti Maria Raspa, Annamaria Agresta e il mastro del gelato Roberto Carè, continua il percorso didattico voluto su proposta del comitato genitori e che ha visto il dirigente scolastico Giovanna Esposito Vivino accogliere in modo entusiasta questa proposta.

L’estate e il sole sono indissolubilmente legati per grandi e piccini alla voglia di gelato: il 94% degli italiani lo consuma in questa stagione e tra questi il 56% una volta a settimana mentre il 30% lo mangia praticamente tutti i giorni. La storia del gelato si perde nei tempi. Il gelato è un alimento. È un alimento vero e proprio! – adatto a tutte le età, dai bambini ai nonni.

È anche piuttosto sicuro dal punto di vista igienico, perché la temperatura a cui viene prodotto e conservato fino al consumo è estremamente bassa (-8°C) e non permette la crescita di microbi. Un gelato sicuro deve anche garantire l’assenza di  contaminanti potenzialmente tossici, come avviene di norma sia per i gelati prodotti industrialmente che per quelli di buon artigianato. Numerosi sono tuttavia i dubbi che tante mamme hanno sul consumo del gelato: potrò offrirlo serenamente al mio bambino? Sarà meglio quello artigianale o quello industriale?

E poi, alla frutta o alle creme?Care mamme, il gelato non è un dissetante ma  un vero e proprio  alimento, nel quale sono presenti il latte, le uova, la panna, il cacao, la frutta, fresca o secca, e dunque contiene i nutrienti che da questi ingredienti di base derivano: proteine, zuccheri, grassi, vitamine, minerali e persino fibra.

Possiamo dunque tranquillamente offrire un buon gelato ai nostri piccoli, ma nei momenti e nelle quantità giuste. Il gelato non dovrebbe essere mangiato alla fine di un pasto, ma può rappresentare un ottimo spuntino di metà mattina o metà pomeriggio da utilizzare anche 2-3 volte a settimana, in modo da fornire circa il 10% delle calorie che si dovrebbero introdurre nell’arco della giornata.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.