Stampa Stampa
36

MONTEPAONE (CZ) – Festa Democratica, quando la politica “occupa” la piazza


Festa Pd, uno dei dibattiti

Festa Pd, uno dei dibattiti

Nella due giorni di Festa il circolo Pd ha scelto di rimettere al centro dell’attenzione la discussione politica uscendo dagli spazi chiusi. Prescelto un format agile e snello. Presente il segretario regionale del partito Ernesto Magorno e diversi sindaci del comprensorio 

Fonte: articolo e foto di Gianni Romano (Il Quotidiano del Sud, in precedenza denominato Il Quotidiano della Calabria)

MONTEPAONE (CZ) – 30 AGOSTO 2014 – Si è svolta a Montepaone la Festa Democratica dell’Unità, organizzata dal locale circolo del Pd. Un’occasione importante, per rimettere al centro dell’attenzione la discussione politica, uscendo dagli ormai tradizionali luoghi chiusi degli incontri politici e “occupando” la piazza per due giorni.

Il format scelto per i dibattiti si è caratterizzato per una forma agile e snella, che ha richiesto l’attenzione degli spettatori per tempi limitati, senza però mancare di offrire un’informazione completa ed esaustiva.

Ospite d’onore della prima serata è stato il segretario regionale del Pd  Ernesto Magorno, il quale ha risposto alle incalzanti domande dell’intervistatore con rara precisione e chiarezza. Magorno ha spaziato sui temi più caldi della discussione politica regionale, rivolgendo lo sguardo alle dinamiche interne del Pd, proiettato verso le probabili primarie per la scelta del candidato presidente alla Regione Calabria, e non solo.

Il segretario ha ribadito con nettezza e senza lasciare dubbi che la ricetta per salvare la nostra regione non può prescindere da una forte dose di cambiamento, avvisando che non può essere limitato solo alla classe politica ma deve riguardare tutti gli strati della società calabrese, dalla stampa alla professioni, ai dirigenti regionali e così via.

Uno dei passaggi più forti dell’intervento di Magorno ha riguardato la necessità di porre al primo posto dell’agire quotidiano la legalità. Le varie caste, che influenzano lo sviluppo della nostra regione, si possono sconfiggere solo se la legalità diverrà un valore condiviso ed indiscusso.

La seconda serata ha visto la presenza sul palco di alcuni sindaci dei paesi confinanti con Montepaone, quali Ernesto Alecci, sindaco di Soverato, Gregorio Gallello sindaco di Gaperina e Pantaleone Procopio sindaco di Montauro. I primi cittadini si sono soffermati sulle problematiche che interessano gli enti locali, con particolare attenzione alla tendenza legislativa volta ad incentivare Unioni e Fusioni tra i Comuni. Pur nella diversità di opinioni gli amministratori concordano sulla necessità di dar vita a forti collegamenti tra comuni contermini, per meglio rispondere alle esigenze dei cittadini e alle stringenti esigenze di bilancio.

Entrambe le serate sono state allietate dalle esibizioni musicali degli Almafolk e di Loredana Aversa.Grande soddisfazione per la riuscita dell’evento è stata espressa a nome di tutto il circolo dal segretario cittadino, Giuseppe Tuccio, il quale nel dare appuntamento alla terza edizione della Festa ha ringraziato tutti i militanti che hanno consentito l’ottima riuscita della manifestazione.

Dopo la chiusura della festa il Circolo Pd di Montepaone riprende il suo consueto lavoro, concentrando le proprie energie nella costruzione di un progetto che possa dare, nella prossima primavera, una nuova guida per Montepaone .

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.