Stampa Stampa
28

MONTEPAONE (CZ) – DISSERVIZI POSTA, MIGLIARESE CHIEDE POTENZIAMENTO DELL’ORGANICAO


Il sindaco ha scritto alla direzione centrale di Poste Italiane. Nella frazione marina la situazione è insostenibile. Chiesta anche riapertura quotidiana dello sportello centro storico

di Gianni ROMANO (Il Quotidiano del Sud) 

MONTEPAONE (CZ) – 12 AGOSTO 2015 –  Ufficio postale di Montepaone lido, tre sportelli con tre operatorI nel periodo invernale ma che diventano due sportelli nei mesi estivi cono solo due operatori, quando la popolazione supera di molto le ventimila presenza, una lunga fila di attese e di disservizi.

Sulla scorta di questo, con vigore sempre maggiore continua l’impegno del sindaco di Montepaone, Mario Migliarese, per offrire, a cittadini e turisti, dei servizi con standard qualitativi elevati e che raggiungano in egual misura tutte le zone del vasto territorio della cittadina. Con nota  indirizzata alla direzione centrale delle Poste Italiane, il Sindaco ha richiesto il potenziamento della dotazione organica dell’ufficio di Montepaone Lido e la riapertura quotidiana di quello del Centro storico.

Per quanto riguarda l’ufficio della frazione costiera è stato evidenziato che la stessa è abitata nel periodo invernale da circa quattromila persone. Nella stagione estiva la popolazione aumenta sensibilmente, considerata la spiccata vocazione turistica della località. Tuttavia l’Ufficio Postale continua ad operare con il medesimo numero di dipendenti della stagione invernale. E’ evidente che la dotazione organica, già insufficiente per far fronte alle esigenze ordinarie di Montepaone Lido, diventa gravemente sottodimensionata nei mesi estivi.

Tale situazione crea disagi all’utenza, costretta ad affrontare lunghe code e tempi di attesa considerevoli, prima di poter accedere al servizio. Per questo motivo, il Sindaco ha richiesto alle Poste Italiane il potenziamento del contingente del  personale operante presso l’ufficio di Montepaone Lido. L’attenzione del Sindaco Migliarese si è concentrata, allo stesso modo, sull’ufficio Postale che serve il centro Storico. Già ai tempi in cui guidava l’opposizione consiliare, Migliarese aveva sollecitato la maggioranza del tempo ad intervenire, affinché fosse ripristinata la piena operativa delle Poste nel Centro Storico; da Sindaco di Montepaone, ha ripreso la sua vecchia battaglia.

Le Poste Italiane  sono state sollecitate a rivedere la decisione di tenere aperto l’ufficio del centro storico solo a giorni alterni. Ad avviso del Sindaco tale scelta aziendale lede gravemente gli interessi dei cittadini del Centro Storico, la cui popolazione è composta prevalentemente da anziani, che hanno più difficoltà a muoversi e a superare la distanza di 7 KM che separa la zona collinare dalla frazione marina. La chiusura parziale dell’Ufficio rappresenta un ulteriore fattore di isolamento della popolazione residente nel Centro storico e ne incentiva lo spopolamento. Inoltre nella stagione estiva l’aumento della popolazione interessa anche il centro, e l’apertura a giorni alterni non è in grado di assicurare un servizio adeguato.

In coerenza con alcune importanti decisioni adottate recentemente dalla sua Giunta, il Sindaco mantiene alta la sua attenzione nei confronti del centro storico, impedendo che lo stesso venga spogliato dei pochi servizi di cui ancora gode ed anzi battendosi perché gli stessi vengano potenziati e migliorati.L e politiche anti spopolamento ripartono da questi primi passi e Migliarese  assicura che anche in futuro continueranno ad occupare un posto di rilievo nella sua azione amministrativa.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.