Stampa Stampa
32

MONTEPAONE (CZ) – Differenziata, incivili sempre “in agguato”


Inciviltà; qualcuno non rispetta il "porta a porta". Questi sono i risultati

Inciviltà: qualcuno non rispetta il “porta a porta”. Questi sono i risultati

In barba al progetto “porta a porta” c’è chi lascia sul territorio comunale in maniera incontrollata sacchetti ricolmi di spazzatura

Articolo e foto di Gianni ROMANO (Il Quotidiano del Sud)

MONTEPAONE (CZ) – 6 APRILE 2015 – Ancora una volta bisogna fare i conti con persone incivili che, invece di differenziare, abbandonano sul territorio sacchetti con dentro di tutto.

Alla faccia del progetto che vede uniti il comune di Montepaone e quello di Gasperina sulla raccolta porta a porta per la differenziata,un progetto che per la durata di anni cinque costa la bella cifra di sei milioni di euro,via i cassonetti.

Al loro posto solerti operai che di buon mattino raccolgono quello che dice il capitolato di appalto, giorni per l’umido, per i solidi e quello per gli ingombrati, ma evidentemente questo sistema civile di smaltire la Rsu non trova applicazione, ma a qualcuno non piace, disseminando in modo incontrollato sacchetti sul territorio nonostante nei punti cosiddetti critici il comune di Montepaone abbia posizionato appositi cartelli con il divieto di discarica, ma non c’è peggior sordo di chi non vuole sentire.

Il comune di Montepaone e quello di Gasperina sono passati dalle parole ai fatti, il corpo della polizia municipale munita di guanti, sta aprendo questi sacchetti e una volta individuato senza errore il proprietario, grazie a scontrini e corrispondenza si passa alle multe, salate e sacrosante, il territorio e il paese non si può tenere pulito senza l’aiuto concreto del cittadino, ma per pochi incivili, ”pagano” in termine di igiene pubblica tutta la popolazione. Ma fino a quando?

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.