Stampa Stampa
26

MONTEPAONE (CZ) – DEHORS ESTIVI? SI, MA DISCIPLINATI


Assessore Francesco Lucia ha emesso regolamento che disciplina il settore

Articolo di Gianni ROMANO (Il Quotidiano del Sud)

MONTEPAONE (CZ) – 13 APRILE 2017 – Dehors estivi?Si,ma disciplinati.

A dirlo l’assessore Francesco Lucia che con un apposito regolamento si norma tutto il necessario e   su tutto il territorio comunale, le modalità per l’occupazione e l’allestimento – sul suolo pubblico (o privato purché gravato da servitù di uso pubblico) – di adeguati spazi di somministrazione all’aperto, mediante la collocazione, a titolo temporaneo, di elementi d’arredo urbano: denominati dehors.

“Il Regolamento,dice l’assessore Lucia, fissa inoltre i requisiti igienico-sanitari degli spazi all’aperto da destinare all’intrattenimento ed alla somministrazione di alimenti e bevande, l’Amministrazione Comunale intende  stimolare l’incremento della qualità offerta dagli esercizi di ristorazione, contribuire all’incentivazione del turismo,continua Lucia, tutelare il decoro e la salute pubblica.

“Ai fini del  regolamento, si definiscono esercizi di ristorazione: i bar, i ristoranti, le pizzerie, le tavole calde, le paninoteche, le trattorie, le osterie, le birrerie, e gli esercizi in genere autorizzati alla somministrazione di alimenti e bevande; nonché – negli ambiti territoriali stabiliti dall’Amministrazione Comunale – gli esercizi o le attività artigianali autorizzate al commercio al dettaglio di alimenti e bevande, a condizione tuttavia che nella fattispecie sussistano i requisiti per la somministrazione, individuati dall’Azienda Sanitaria Provinciale.

Nel rispetto delle normative e dei Regolamenti vigenti, si definiscono dehors: gli elementi singoli od aggregati, mobili, smontabili o facilmente rimovibili, collocati temporaneamente, ma in modo funzionale ed armonico, sul suolo pubblico (o privato purché gravato da servitù di uso pubblico), per costituire, delimitare ed arredare uno spazio all’aperto in prossimità di esercizi di ristorazione autorizzati a somministrare e vendere alimenti e bevande in sede fissa.

Si distinguono i dehors stagionali: ovvero le strutture poste sul suolo pubblico (o privato purché gravato da servitù di uso pubblico) per un periodo complessivo non superiore a 270 giorni nel corso dell’anno solare, calcolati a far data dal giorno del rilascio della concessione di occupazione;  i dehors continuativi: ovvero le strutture poste sul suolo pubblico (o privato purché gravato da servitù di uso pubblico) per un periodo complessivo non superiore a 5 anni a far data dal giorno del rilascio della concessione di occupazione, sarà concessa a condizione che venga garantita la percezione visiva complessiva del contesto urbano ed ambientale, senza che risulti occultata la vista prospettica di edifici o monumenti sottoposti a tutela, ovvero di targhe e lapidi commemorative, non dovrà compiersi in contrasto con il Codice della Strada ed in nessun caso dovrà ostacolare la vista di eventuali impianti semaforici.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.