Stampa Stampa
17

MONTEPAONE (CZ) – Arrivano le travi, presto il Caccavari in sicurezza


L'arrivo delle travi

L’arrivo delle travi

Si potrà scrivere la parola fine a una vicenda intrisa di disagi, difficoltà e pericoli

Fonte: articolo e foto di Gianni Romano (Il Quotidiano del Sud, in precedenza denominato Il Quotidiano della Calabria)

MONTEPAONE (CZ) – 23 OTTOBRE 2014 – Arrivano finalmente le travi per il ponte sul fiume Caccavari e i residenti di Montepaone tirano finalmente un sospiro di sollievo.

Il ponte gravemente danneggiato a seguito di piogge torrenziali era stato demolito per permettere la costruzione ex novo di un ponte adeguato alla sua sicurezza, commissionato dall’ente provinciale questo importante lavoro dovrà finalmente, una volta completato dare quelle risposte in tema di sicurezza e di viabilità che mancano da qualche tempo.

Ritardi e maltempo avevano inizialmente rallentato questi lavori,con il malcontento che serpeggiava tra i residenti che chiedeva al comune di Montepaone e alla provincia di Catanzaro,committente l’opera quali i reali problemi presenti. Su questa tematica datata e su altre criticità del territorio è stato formato un apposito comitato denominato “Comitato alluvioni Montepaone,” che è composto da molti residenti che  hanno subito danni a causa di corsi d’acqua non regimentati e dal fatto che spesso il transito pedonale e veicolare è interdetto sulla pista in terra battuta del fiume Caccavari,proprio per effettuare questi lavori non più procrastinabili.

Ora di buon mattino, presenti ditta esecutrice, tecnici e responsabili della provincia di Catanzaro, responsabili della Terna l’impresa che gestisce per l’Enel  la corrente elettrica e grossi automezzi per il trasporto e montaggio delle quattro grosse travi e due grandi gru.

E’ stato necessario levare la fornitura di energia elettrica in quella zona dove sono  presenti grossi cavi aerei con la corrente  di 150 mila walts,in caso contrario le due grosse gru non avrebbero potuto lavorare in altezza a causa dell’effetto calamita,solo così di allocheranno le quattro travi,dopo sarà la volta della copertura totale in cemento e raccordi per poi passare a disegnare i bordi stradali,creare una nuova e grande rotatoria e il bitume.

Sono passati molti mesi di questo inizio di cantiere,molti i disagi causati da questa  situazione con i residenti e non solo costretti a compiere lungi giri  con le loro autovetture per recarsi alle loro abitazioni,ma anche disagi e mancati incassi agli esercizi commerciali e aziende  lavorative presenti in zona, ma ora presto la parola fine si potrà scrivere e mettere in sicurezza una volta per tutte il fiume Caccavari con buona pace dei cittadini.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.