Stampa Stampa
111

MONTEPAONE (CZ) – Al via il X congresso nazionale “Il bambino del Mediterraneo”, una “Nuova frontiera della pediatria”


Stefania Zampogna e Giovanni Capocasale

Stefania Zampogna e Giovanni Capocasale

Il simposio si pone come punto di riferimento in Italia per i congressi di Pediatria

Fonte: articolo e foto di Gianni Romano (Il Quotidiano della Calabria)

MONTEPAONE (CZ) – 21 MAGGIO 2014 – Taglio del nastro per la X edizione del Congresso Nazionale Il bambino del mediterraneo: Ospedale e Territorio “Nuova Frontiera della Pediatria”. Una manifestazione che si pone come punto di riferimento in Italia per i Congressi di Pediatria.

L’incontro, svoltosi presso il Centro Congressi Estella di Montepaone, è stato aperto dai presidenti de “Il Bambino del Mediterraneo”,  Giovanni Capocasale, pediatra e revisore dei conti della SIMEUP, e Stefania Zampogna, dirigente sanitario dell’Ospedale Pugliese-Ciaccio di Catanzaro e Tesoriere Nazionale SIMEUP .

Stefania Zampogna ha rievocato con emozione la storia percorsa in questi anni. <<Abbiamo inciso fortemente nella regione Calabria – ha detto –  ma anche a livello nazionale, in termini di formazione e cultura pediatrica, sul tema dell’urgenza ed emergenza, dando grande importanza alla presenza dei pediatri ospedalieri e di famiglia, degli infermieri e degli specializzandi. Abbiamo creato un’offerta formativa competitiva ed interessante con centri di formazione di Pblsd e Triage, diffondendo la cultura dell’urgenza tra i pediatri. Stiamo portando avanti il progetto di creare una rete attiva tra ospedale e territorio con specialisti formati dai nostri corsi che non sono indirizzati solo al personale pediatrico, ma anche al mondo laico. Questo ci permetterà di avere persone in grado di intervenire prontamente per salvare un bambino che significa preservare il futuro>>.

Molte le autorità istituzionali e scientifiche ad essere intervenute: il sindaco di Montepaone, Franco Froio; il senatore Piero Aiello; il dirigente generale del Dipartimento tutela della salute della Regione Calabria, Bruno Zito; il past-presidente SIMEUP, Gianni Messi; il past-president SIP, Alberto Giovanni Ugazio.

Tutti gli interventi si sono incentrati sulla rilevanza di realizzare un buon collegamento tra ospedale, territorio ed università per creare una sanità efficiente e sullo spazio importante che l’urgenza e l’emergenza pediatrica deve ritagliarsi.

Presente anche il direttore generale dell’Azienda Ospedaliera Pugliese Ciaccio di Catanzaro, Elga Rizzo.  <<Credo  – ha evidenziato – che appuntamenti come quello di oggi siamo momenti di grande importanza perché sono convinta che il confronto quotidiano, l’approfondimento, lo studio continuo, la specializzazione e la messa in rete delle risorse siano alla base della crescita culturale. Sul mondo mamma-bambino l’input è arrivato non solo dalle istituzioni ma dalle stesse società scientifiche, quali la SIP e la SIMEUP, che hanno proposto una ridefinizione della rete pediatrica e. quindi. l’elaborazione di nuovi modelli strutturali. La risposta è arrivata mettendo in rete e facendo incontrare la realtà ospedaliera e quella universitaria con la risorsa del Bambino Gesù Progetto Calabria>>.  

Dal canto suo il presidente dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, Giuseppe Profiti ha affermato che   <<questo congresso è diventato un momento fondamentale, fonte di apprendimento per fare il punto sulle scienze pediatriche nel loro complesso. Un’occasione di incontro sulle esperienze e sui risultati maturati nel campo della assistenza e della ricerca, ma anche un modo per confrontarsi su quelli che sono stati i cambiamenti nell’organizzazione della risposta sanitaria ai bisogni pediatrici, sia ospedalieri che del territorio, nonché alla capacità di questi due livelli di integrarsi>>.

Nei giorni scorsi si è aperto anche il  V Congresso Calabria SIMEUP con il presidente regionale Anna Maria Sulla che ha sostenuto che <<un settore in forte sviluppo quello dell’emergenza e dell’urgenza pediatrica. Per questo la SIMEUP si è posta questa mission che vuole coinvolgere il pediatra ne partecipare attivamente ai corsi formativi per migliorare le proprie prestazioni sul bambino critico>>.

L’evento scientifico è patrocinato dalla Società Italiana di Pediatria (SIP), dalla Società di Medicina d’Urgenza ed Emergenza Pediatrica (SIMEUP)  e dalla FIMP (Federazione ItalianaMedici Pediatri).

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.