Stampa Stampa
32

MONTAURO, TROPPI RISCHI: CHIUSA VIA MARINA


Nel tratto in cui interseca il torrente “Franco”, con attraversamento radente (guado) non sorvegliato

di Fra. POL.

MONTAURO  (CZ) –  4 OTTOBRE 2018 –  Ordine al «responsabile dell’Ufficio Tecnico Comunale di attivare quanto di competenza, per l’eliminazione dei rischi per la pubblica e privata incolumità, stabilendo la chiusura di via Marina nel tratto in cui interseca il torrente “Franco”, con attraversamento radente (guado) non sorvegliato».

Lo prevede un’ordinanza del vice sindaco Pantaleone Clericò. L’amministratore, inoltre, ha a collocazione di idonea segnaletica di divieto di accesso, ha disposto l’apposizione di idonei dispositivi di blocco e la segnaletica alternativa alla transitabilità.

Il provvedimento segue alle preoccupazioni avanzate da alcuni cittadini residenti nella zona, nonché al richiamo ufficiale del dipartimento della protezione civile della Regione Calabria in merito alla mancanza delle infrastrutture alternative al guado e alla salvaguardia della pubblica incolumità.

«La strada comunale denominata via marina del Comune di Montauro  – c’è scritto nell’ordinanza –  è da sempre stata percorso carrabile e pedonale in entrambi sensi di marcia a servizio dei cittadini abitanti nella zona. La medesima viabilità interseca il torrente “Franco” con attraversamento radente (guado) non sorvegliato, per cui in caso di eventi piovosi di particolare intensità ed al fine di garantire la pubblica incolumità, si rende necessario inibire il transito sia veicolare che pedonale».

«La Regione Calabria – si legge ancora -, in merito a tale problematica, che potrebbe compromettere la salvaguardia della pubblica incolumità, più volte ha sollecitato interventi mirati a sostituire gli attraversamenti radenti con adeguate opere d’arte (ponti) progettate anche nel rispetto delle norme Pai della Regione Calabria per quanto attiene agli aspetti idraulici. Il Comune di Montauro non avendo a disposizione risorse proprie, più volte ha inoltrato alla Regione Calabria nonché al Ministero dell’Ambiente istanza per ottenere contributi finalizzati all’esecuzione delle necessarie infrastrutture specifiche».

«Nelle more di procedere alla progettazione dell’opera – conclude il provvedimento -, al reperimento delle necessarie ed ingenti risorse finanziarie ed alla successiva esecuzione dei lavori, i cui tempi non sono certamente brevi, è quanto mai opportuno adottare ogni iniziativa utile a ridurre il più possibile i rischi per la pubblica e privata incolumità derivanti dall’attraversamento radente della viabilità e, pertanto, disporre la chiusura della via Marina in corrispondenza del guado».

Con tanto di interdizione assoluta della circolazione carrabile e pedonale. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.