Stampa Stampa
33

MONTAURO (CZ) – Il sindaco Leo Procopio: «In mano ai primi cittadini la gestione e il destino dei loro territori»


Montauro, scorcio

Montauro, scorcio

Procopio analizza il decreto Del Rio che ha modificato  l’elezione degli organi provinciali. «La Provincia dovrà essere governata dai sindaci» sottolinea. Da una sua iniziativa sorta aggregazione di sindaci

 di Redazione

 MONTAURO (CZ) – 2 SETTEMBRE 2014 – «È stata fissata, qualche giorno addietro, la data nella quale i consigli comunali della Provincia di Catanzaro dovranno eleggere, attraverso il nuovo sistema introdotto dal Decreto Del Rio, il Presidente della Provincia e il consiglio provinciale e sono stati fissati i termini (21 Settembre) entro cui i sottoscrittori dovranno depositare le liste». Lo afferma in una nota il sindaco di Montauro Leo Procopio.

 «Il nuovo decreto Del Rio  – aggiunge Procopio – ha completamente modificato il sistema di votazione degli organi provinciali, eliminando il suffragio universale e stabilendo la votazione di secondo livello conferita esclusivamente ai Consigli Comunali. La ratio di tale modificazione è quella di far gestire la Provincia, così come delineata, direttamente dai sindaci facendola diventare un’aggregazione territoriale. Io sono convinto, perciò, che ogni potere organizzativo e decisorio debba essere rimesso esclusivamente ai sindaci, i quali dovranno essere padroni e gestori del destino dei loro territori».

 «Per tale ragione  – insiste il primo cittadino – sono convinto che nessuna intrusione dovrà esserci da parte dei partiti, generalmente abituati ad intromettersi nella cosa pubblica, e che i sindaci debbano autonomamente decidere svincolandosi dai condizionamenti esterni. Per tale ragione, ho promosso una riunione che si è tenuta con circa venti Sindaci del Basso Ionio Catanzarese e delle Pre Serre ai quali ho manifestato il mio pensiero al fine di dare dignità ai territori da essi governati. Ho trovato grande disponibilità nei sindaci e per tale ragione è sorta spontaneamente l’aggregazione provvisoria dei Sindaci che dovrà essere allargata senza indugio a tutti i sindaci della Provincia di Catanzaro affinché tutti insieme si possa decidere il destino della nuova Provincia e senza che i partiti calino dall’alto nominativi che poco hanno a che fare con i Sindaci e con le loro responsabilità e i loro doveri».

 «Insomma – conclude la Procopio – la Provincia così come dovrà essere, deve essere governata dai sindaci e non dai partiti e dai loro funzionari. Invito, pertanto, tutti i sindaci e i consiglieri comunali della Provincia a trovare un sussulto di orgoglio e di dignità e a  dare sostegno a questa nuova battaglia che dovrà vedere tutti quanti uniti e sganciati dalle solite logiche invasive dei partiti e dei loro funzionari».

 

 

 

 

 

 

 

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.