Stampa Stampa
49

MONTAURO (CZ) – IL BRACCIO DI FERRO CONTINUA


Comune conferisce incarico per attività stragiudiziale nell’annosa vertenza con la proprietà dell’hotel “Il Pescatore” sulle concessioni demaniali

Articolo e foto di Gianni ROMANO

MONTAURO (CZ) – 14 GIUGNO 2017 – Un braccio di ferro continuo, che vede contrapposti da una parte il comune di Montauro, e di contro la proprietà dell’Hotel Il Pescatore dei fratelli Aiello.

il comune aveva cancellato tre concessioni demaniali datate e  in uso alla ditta Aiello, per la posa degli ombrelloni, concessioni datate anche 1970 quando a Calalunga il turismo era poca cosa, la ditta Aiello era già presente, il comune aveva deciso di cancellare queste tre concessioni, ma il Consiglio di Stato aveva annullato l’atto di diniego intimando al comune il naturale ripristino delle concessioni anche in virtù dell’approvazione del nuovo piano spiaggia.

Ora il comune decide di affidare la difesa dell’ente all’avvocato Vincenzo Genovese del foro di Catanzaro, l’ultimo colpo di coda della giunta comunale prima dell’arrivo del commissario prefettizio, ”premesso che,Il Consiglio di Stato , in riferimento al ricorso in oggetto, con sentenza n. 1259 del 21.03.2017 ha annullato l’atto di diniego di rinnovo delle tre concessioni demaniali intestate alla Ditta “Hotel il Pescatore” emanato dal Comune di Montauro con nota del 16.04.2009 n. 2168 ponendo in capo a questo Ente degli adempimenti per il rispetto delle regole procedimentali, La sopracitata società ,si legge nell’apposita delibera di giunta, ha prodotto agli atti della Conferenza dei servizi tenutesi,presso la sede dell’Amministrazione provinciale di Catanzaro, in data 25.05.2017 esposto denuncia facendo riferimento proprio alla sentenza del Consiglio di Stato.

In data 29.05.2017 con nota prot. n. 2300 il Responsabile dell’Area Tecnica ha richiesto supporto legale per la complessità della controversia, Il Procuratore e difensore dell’Ente nelle vertenze/Hotel Il Pescatore , è l’avv. Vincenzo Genovese del forum di Catanzaro.”

Ritenuto,continua la delibera di giunta,  dover conferire allo stesso avvocato incarico stragiudiziale  affinchè coadiuvi, nelle procedure di cui sopra , stante la loro complessità, il responsabile dell’UTC  e Acquisiti il parere di regolarità tecnica e contabile reso ai sensi dell’art 49 .

Ora questa annosa vicenda torna nelle aule del Tribunale, una cancellazione delle tre concessioni senza almeno sino ad oggi, una scusa plausibile e un perché e una serie di rinvii con documentazioni mancanti per la approvazione del nuovo piano spiaggia che al momento sembra creare figli e figliastri, scontentando operatori del settore presenti sulla zona da molti anni.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.