Stampa Stampa
47

MONTAURO (CZ) – FUSIONE CON MONTEPAONE, STALETTÌ E GASPERINA? PROCOPIO: «IO SONO FAVOREVOLE»


Sindaco montaurere d’accordo con la proposta rilanciata dall’associazione “Montauro Mare”. “Da vincere ostracismo dei cittadini e provincialismo”

Articolo di Gianni ROMANO (Il Quotidiano del Sud)

MONTAURO (CZ) – 17 APRILE 2017 –  Si torna a parlare di fusione tra i comuni di Montauro, Montepaone, Gasperina e Stalettì, comuni gemellati idealmente in un bacino naturale come quello del golfo di Squillace e, a cultura e tradizioni da anni si intrecciano in un unico tessuto urbano.

A ridare corpo a questa ipotesi l’associazione “Montauro Mare” del presidente Roberto Sestito e  la proposta  rilanciata dall’associazione “Montauro Mare” ha suscitato la reazione del sindaco di Montauro Leo Procopio che non nasconde di essere favorevole all’idea.

“Già all’epoca dell’insediamento al mio primo mandato di sindaco,dice  Procopio avevo promosso un convegno in tale direzione Ormai – prosegue – le risorse umane ed economiche a disposizione dei Comuni sono del tutto insufficienti per una corretta seppur minima gestione del territorio comunale tale da garantire almeno i servizi essenziali. La fusione in un grande Comune consentirebbe non solo una migliore gestione della cosa pubblica ma anche l’abbandono da parte dei cittadini di un provincialismo becero fatto di pettegolezzi che porta a soffocare qualsiasi tentativo di innovazione”.

“Perchè la fusioni diventi realtà – aggiunge Procopio – il primo ostacolo da superare è “l’ostracismo di tantissimi cittadini che restano inorriditi da tale prospettiva”. 

E proprio Leo Procopio sembrerebbe come dicono rumors sempre più accreditate,pronto alla sua terza candidatura(la legge lo consente) alla carica di primo cittadino di Montauro, Procopio ha fatto tanto nei suoi primi dieci anni e sembra ai più che, sia naturale la sua continuità amministrativa.

In questi giorni proprio la sua amministrazione sarà messa in vetrina in un incontro  con la cittadinanza, in quella sede e in quella occasione Procopio illustrerà i tanti lavori pubblici eseguiti grazie a copiosi finanziamenti portati nella città cara a San Pantaleone.

Idealmente Montepaone, Gasperina, Montauro e Stalettì potrebbero grazie alla loro ubicazione e allo sviluppo turistico-residenziale diventare davvero la città più grande sulla costa jonica catanzarese, un insieme di servizi collegati, quali polizia municipale, scuole, raccolta spazzatura, gestione tributi, solo per citarne qualcuna potrebbe davvero evitare lo spopolamento dei piccoli centri collinari e fare decollare le zone marine, vere e proprie  volano di economie e di lavoro.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.