Stampa Stampa
26

MONTAURO (CZ) – DOCENTI E GENITORI INSIEME CONTRO CHIUSURA SCUOLA


Positivo incontro per scongiurare smantellamento plesso a causa della mancanza alunni

Articolo di Gianni ROMANO (Il Quotidiano del Sud)

MONTAURO (CZ) – 25 GENNAIO 2018 – Partecipato l’incontro avente per oggetto la probabile chiusura dello stesso plesso a causa del non raggiungimento del numero legale degli iscritti all’anno scolastico 2018/19.

All’incontro erano presenti, dell’istituzione scolastica, il dirigente scolastico dell’istituto comprensivo “M. Squillace”, prof. Renato Daniele ed il suo collaboratore  il prof. Roberto Cossari docente del plesso di Montauro e  il Dott. Armando Brescia, commissario prefettizio in carica al comune di Montauro.

Il Dirigente  è intervenuto sottolineando che la pluriclasse dove purtroppo esiste è una crescita positiva per i bambini e  non negativa: dal punto di vista didattico e pedagogico, il rapporto con il docente è più diretto, i bambini si  confrontano con i più grandi ed si apprende meglio come lo confermano le statistiche.

Inoltre gli  spostamenti in diverse scuole  o in altri comuni può essere sempre una scelta positiva.  Il sistema scolastico non è più quello di una volta con classi chiuse.

Per esempio   in Norvegia come in altre regioni del nord Europa la didattica si svolge a gruppi misti di ragazzi in modo da  stimolare i piccoli ed anche i grandi nell’ apprendere, nel confrontarsi, ecc.

Non deve essere una   preoccupazione questa, sappiate che i bambini ed i ragazzi sapranno cavarsela come del resto abbiamo fatto noi. Inoltre se chiude la scuola, fallisce non solo l’istituzione scolastica ma anche l’amministrazione comunale e la cittadinanza che non ha saputo risolvere le problematiche che in questi anni pian piano sono sorte.

Il dirigente ha garantito che se la scuola continuerà a vivere o sopravvivere ci sarà più attenzione da parte  dell’istituzione scolastica e pubblica, ci sarà più partecipazione nell’invogliare i ragazzi nei progetti scolastici, magari fare il doposcuola e anche in base alle risorse economiche continuare ad avere l’utilizzo della mensa  anche per la primaria e dell’uso dello scuolabus, questo sarà una questione da risolvere con il commissario  prefettizio.

Tenuto conto delle diverse richieste si spera di raggiungere il numero legale di iscritti per il prossimo anno  scolastico dato che la data di chiusura delle iscrizioni  è fissata al giorno 6 febbraio 2018.  Se ci saranno le condizioni allora si interverrà e ci adopereremo per mantenere le  promesse fin qui definite precedentemente.

E’ stato un incontro positivo dove la cittadinanza ed i genitori sono stati sensibili ad apprezzare ciò che il  dirigente ed il commissario hanno espletato, stimolando in  loro una sfida da vincere e a farsi carico di una problematica da risolvere assieme, un’unità di intenti al fine di raggiungere i risultati sperati ovvero a salvare la scuola a rischio di chiusura.

Proviamoci assieme per un fine comune ricordando che la scuola rappresenta il punto di riferimento di una comunità che vuole essere viva e ricordiamoci che i bambini sono il nostro  futuro e sono loro gli unici protagonisti. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.