Stampa Stampa
29

MIGRANTI POSITIVI AL COVID TRASFERITI AD AMANTEA, FDI: «CONDIVIDIAMO PREOCCUPAZIONI SANTELLI»


Cittadina in rivolta. Il Coordinamento Provinciale Cosenza: “Sinistra e grillini  continuano con la loro politica di una accoglienza irresponsabile, non necessaria, e senza nessun tipo di controllo”

di REDAZIONE 

AMANTEA (CS) –  12 LUGLIO 2020 –  «Le inadeguate politiche del Governo nazionale in materia di gestione dei flussi migratori stanno esponendo in queste ore i cittadini calabresi a forti rischi per la propria salute».

Lo afferma il Coordinamento Provinciale Cosenza di Fratelli d’Italia.

«Preoccupa in queste ore la situazione creatasi ad Amantea – aggiunge FdI -: una tranquilla cittadina turistica in rivolta per la scellerata decisione di collocarvi 13 migranti positivi al Covid 19 provenienti da Roccella.

Stiamo seguendo la situazione minuto per minuto grazie alla presenza sul posto del nostro Fabio Garritano in contatto diretto con il coordinatore provinciale Luigi Lirangi. Pronta anche  un interrogazione urgente del deputato Wanda Ferro».

«Come Fratelli d’Italia  – fa sapere il Cooprdinamento –  chiediamo da tempo l’istituzione di un blocco navale di fronte le coste africane, sotto il controllo dell’ONU, per fermare Ong e le tanti navi fantasma che portano, senza alcun controllo sanitario, centinaia di persone sulle nostre coste.

Condividiamo e facciamo nostre quindi le forti preoccupazioni del governatore Santelli.

«Esprimiamo solidarietà agli amministratori delle cittadine interessate – dice ancora FdI -, già impegnati a dare risposte alle esigenze delle nuove povertà causate da Covid19, e messi in difficoltà giornalmente dalla sinistra e dai grillini che  continuano con la loro politica di una accoglienza irresponsabile, non necessaria, e senza nessun tipo di controllo».

Fdi Cosenza conlcude: «I deputati calabresi di maggioranza, se ci sono, battessero un colpo». 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.