Stampa Stampa
256

MELITO PORTO SALVO (RC) – Trovata ferita in casa, muore in ospedale


Giallo sul decesso di una donna all’ospedale di Reggio Calabria. Si ipotizza il suicidio ma i carabinieri non trascurano nulla

DI REDAZIONE

MELITO PORTO SALVO (RC) – 26 MAGGIO 2015 –  Sono in corso le indagini dei carabinieri sulla morte di una donna avvenuta ieri all’ospedale di Reggio Calabria dopo essere stata trovata ferita da un colpo d’arma da fuoco nella propria abitazione, a Melito Porto Salvo.

La donna, P. C., di 45 anni, moglie di un agente della polizia ferroviaria, prestava servizio nella casa di cura privata “Villa Anya”, in passato nella disponibilità dell’allora consigliere regionale della Calabria, Domenico Crea, poi coinvolto in indagini di ‘ndrangheta.

Secondo le prime ipotesi formulate dagli uomini dell’Arma, si tratterebbe di suicidio, ma dal momento che la donna non era sola in casa al momento del fatto, i carabinieri non tralasciano nessun particolare.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.