Stampa Stampa
27

MARIO TASSONE RICORDA GRAZIOSO MANNO: «IMMAGINIFICO INTERPRETE DEL PENSIERO DEGASPERIANO»


Grazioso Manno

Riceviamo e pubblichiamo:

PRESERRE (CZ) –  26 MAGGIO 2020 –  Nei giorni scorsi è morto Grazioso Mannno, per molti anni presidente dei consorzi di Bonifica della Calabria. 

Una vita vissuta nella Coldiretti. 

Il Suo papà fu accanto a Ernesto Pucci nella fondazione dell’organizzazione della Coltivatori Diretti a Catanzaro. 

La “Bonomiana”, come veniva chiamata dal mitico presidente Paolo Bonomi, fu in prima fila nella lotta per l’emancipazione del mondo agricolo. 

I diritti di molti piccoli coltivatori furono tutelati, il recupero produttivo di vasti terreni e la fine di molti disagi economici, raggiunti. La nascita e la storia della Coldiretti coincide con quella della Democrazia Cristiana. 

E’ molto contribuì la “Bonomiana” perché il progetto Degasperiano si realizzasse.

Grazioso Manno proveniva dal quel mondo e ne interpretava con volitività l’autenticità dei valori di riferimento Immagifico pieno di idee, vivace, intraprendente. A volte imprevedibile, fuori le righe. Quando la lotta per il mondo che rappresentava si faceva dura, Grazioso non si sottraeva. 

Con Grazioso scompare una parte di quella generazione eroica della Coltivatoti Diretti fatta di genuini slanci, tanti e pochi appesantimenti che i tempi hanno imposto successivamente

Nei primi mesi della mia prima legislatura feci parte della Commissione Agricoltura della Camera.

 L’on.Paolo Bonomi mi volle conoscere e quando seppe che ero di Catanzaro mi parlò con sentimenti di grande stima dell’On.Ernesto Pucci e del Cav.Antonio Manno, il papà di Grazioso.

Una esperienza vissuta che vive nel ricordo struggente dei grandi eventi che hanno segnato la vita di molti di noi!

 Mario TASSONE, segretario nazionale Nuovo Cdu

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.