Stampa Stampa
28

MANOMETTE SIGILLI GAS, ARRESTATO 59ENNE


Dovrà difendersi dall’accusa di furto di energia elettrica. Alimentava illecitamente abitazione  causando alla società che gestisce il servizio un danno di circa 8.000 euro

di REDAZIONE 

CATANZARO –  29 NOVEMBRE 2018 – Nel corso di un servizio di controllo del territorio i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Catanzaro hanno tratto in arresto un 59enne catanzarese incensurato il quale era stato sottoposto ad un controllo da parte dei militari insieme a personale tecnico di una nota società operante nel settore della distribuzione del gas.

Durante le verifiche esperite nell’abitazione dell’uomo è emerso che il contatore del gas era ancora pienamente in funzione, nonostante la fornitura risultasse interrotta già dal 2009 a seguito di apposizione dei sigilli per morosità.

I tecnici, una volta accertata la manomissione dei predetti sigilli, hanno appurato che, oltre ad una lieve perdita di gas proveniente dal contatore, l’abitazione era stata illecitamente alimentata nel corso degli ultimi anni, causando un danno per la società quantificato in circa 8.000 Euro.

Dopo che il personale tecnico ha ripristinato la sicurezza del contatore, l’uomo è stato arrestato per furto aggravato di gas e temporaneamente sottoposto agli arresti domiciliari in attesa dei provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.